Home Calcio BLACK OUT

BLACK OUT

383
0
SHARE

di Mario Civitaquale

Napoli Nel terzo turno di Serie A 2018-19 la Sampdoria vince in casa 3-0.

Cosa manca? C’è il risultato, il luogo,il campionato, la vincente. Manca la perdente.

E’difficile definirla. I calendari parlano del Napoli. Ma il  Napoli dov’era?

E’incredibile come questa partita non possa, salvo qualche eccezione, dire nulla.

Nulla sulla fase difensiva, nulla su quella offensiva. Nulla nemmeno su Verdi e Diawara, esordienti dal primo minuto.

Si perché, al netto di Allan e dell’ottimo Ounas, del Napoli in campo a Marassi non c’era nessuno.Spiace dirlo ma nessun azzurro arriva al 5.

Difensori e centrocampisti sempre in ritardo, attaccanti incapaci di creare palle gol o soltanto di fraseggiare.

Un black out totale.

E’come se il Napoli con la testa non fosse mai sceso in campo. Perché?

Forse perché siamo ad inizio stagione e tutte le big hanno avuto un flop. Anche la stessa Juve, dall’alto dei suoi 9 punti, non ha entusiasmato seppur con avversari di gran lunga inferiori. Sarà questo?

O sarà che dopo due rimonte eccezionali il Napoli non ne aveva più.

O infine sarà che si è sottovalutata una ottima Sampdoria che in casa l’anno scorso ha costruito il suo campionato.

Fatto sta che è una partita da archiviare. Giornate così capitano, si ricordi Samp-Juve dello scorso anno: 3-2, con i due gol dei bianconeri, fino ad allora inesistenti, arrivati dopo il 90.

Solo qualche indicazione si può trarre dalla disfatta di Genova. La difesa non trasmette sicurezza e il portiere men che meno. Il centrocampo dal canto suo non aiuta nella fase di non possesso, non facendo il giusto filtro.

Lo si era già avvertito nelle precedenti due partite e ieri se ne avuta la conferma.

C’è da lavorarci.

Forse nessuno pensava di dirlo ma: Benedetta sosta!

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.