Home Napoli Sconvolto il bando per lo stadio Collana

Sconvolto il bando per lo stadio Collana

1104
SHARE

Il Capo gruppo del NCD in consiglio regionale Ugo De Flaviis non ci sta ed alza la voce contro il sindaco di strada.

Napoli – Sono anni che la struttura dello stadio Collana che si trova nel cuore del quartiere Vomero è in pessime condizioni, infatti,non si fanno lavori dalla sua apertura quando venne inaugurata in occasione dei giochi del mediterraneo a Napoli nel lontano 1963, come del resto le altre strutture sportive costruite proprio per celebrare l’evento internazionale. Ed il Sindaco invece di contribuire alla ristrutturazione assieme alla regione Camapania, mette i bastoni tra le ruote, così l’ON. De Flaviis dichiara “il Sindaco De Magistris farebbe meglio a fare un passo indietro ha già speculato abbastanza sulla nostra città.

Il primo cittadino invece di sconvolgersi sul bando indetto dalla Regione per quanto riguarda la gestione dello stadio Collana, iniziasse a pensare cosa è stato fatto fino ad ora, e se proprio si vuole sconvolgere, facesse mente locale sulle attuali pessime condizioni della struttura. Richiamandosi alla legge di stabilità del 31 dicembre del 2013, che permette a società di capitale di entrare nella gestione di impianti sportivi, De Magistris non fa altro che nascondersi, portando il presidente Caldoro a chiedere una sospensione del bando di affidamento della gestione dello stadio, bando sancito con la legge regionale n.18 del 2013.

Come tassello di un puzzle cittadino, questo storico impianto sportivo, va ad inserirsi tra le tessere del patrimonio partenopeo, cuore del quartiere Vomero. E allora che stia buono, il “Sindaco sospeso” perché aprire al project financing vorrebbe dire poter dare spazio a speculazioni da parte di società di capitale che mirano al raggiungimento del profitto senza tener conto degli innumerevoli bisogni di cui la struttura sportiva necessita, cosa che invece sta a cuore ad una società sportiva, che porta la bandiera del sano sport, educativo e collante sociale”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.