Home Cronaca Napoli fa sentire la sua voce nella seconda mobilitazione generale contro la...

Napoli fa sentire la sua voce nella seconda mobilitazione generale contro la terra dei fuochi

1254
SHARE

NAPOLI – Sabato 25 ottobre ha avuto luogo la seconda mobilitazione generale contro i roghi tossici che da anni affliggono tutta la zona flegrea.

La Terra dei Fuochi continua ad essere oggetto di inquinamento e riversamenti di rifiuti definiti speciali data la loro pericolosità.

Alla manifestazione hanno preso parte diverse migliaia di persone, arrivate dalle varie zone di Napoli e dalle province campane.

Il corteo ha cominciato a muoversi alle ore 17, percorrendo via Toledo fino a Piazza della Carità, per poi spostarsi su Via Cesare Battisti, in direzione della questura, dove si è fermato per protestare. Successivamente ha percorso Via Medina per raggiungere Piazza Plebiscito, dove è stato allestito un vero e proprio palco sul quale nella serata si sono esibiti diversi artisti.

Presenti diversi striscioni di protesta contro il governo e gli incendi di rifiuti tossici, testimoniati dalla testa del corteo, dove ogni manifestante portava in mano un cartello con il nome di uno dei comuni presenti sull’ area flegrea accompagnato da una foto che mostrava il rogo a ciel sereno. Ancora una volta il popolo si è fatto sentire, rispondendo concretamente alla chiamata di chi vuole che la città di Napoli cambi, verso una direzione migliore.

 

Di Ciro Antignani

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.