Home Sport Arriva la prima sconfitta per la Cesport

Arriva la prima sconfitta per la Cesport

858
0
SHARE

NAPOLI – Per il derbi  partenopeo la spunta per una sola rete di vantaggio la squadra dell’ Aqavion che anche prima in classifica. “Sarebbe bellissimo giocare ogni sabato in una cornice così avvolgente e con un pubblico da A1”.  Primo ko stagionale per la Zurich Barbato Cesport, che perde l’imbattibilità e il primato in classifica e si ritrova al secondo posto, staccata di tre punti dalla capolista Del Bo Aqavion. Derby emozionante ed avvincente, che ha tenuto con il fiato sospeso tutti (dai protagonisti al folto pubblico) fino all’ultimo secondo di gioco. Spettacolo alla piscina Scandone in vasca e sugli spalti. I ragazzi di Fabrizio Rossi battuti 7-8 dalla compagine di Fabio Coda. Si tinge di grigioverde (in realtà di rossoverde) la stracittadina, anche se il gialloblu non sbiadisce nè passa inosservato nell’impianto di Fuorigrotta. “Mastichiamo amaro per le tante occasioni non concretizzate in attacco. Abbiamo giocato bene in difesa ma paghiamo a caro prezzo qualche errore”. Lucida analisi di Alessandro Femiano, autore del momentaneo 5-4 ad inizio terza frazione e poi realizzatore dell’ultima rete dell’incontro. “Sul finale abbiamo avuto tante possibilità ma, complice la stanchezza –cinque nostri elementi non hanno mai rifiatato- e un super Cappuccio, non siamo riusciti a sfruttarle” conclude il bomber in calottina numero 10. La prima frazione di gara si chiude sul 3-2 per i padroni di casa, che vanno a bersaglio con Begovic (assist di Russo) in risposta a Ferrone, poi in vantaggio con il diagonale di Aiello, il pareggio di Criscuolo (2-2) e la rete del difensore Di Carluccio su imbeccata di Mattiello. Prima dell’intervallo lungo Gennaro Mattiello, Begovic e Scalzone su rigore (protesta la panchina vomerese per la decisione dell’arbitro Carmignani) fissano il 4-4. Prevale l’equilibrio tra i contendenti. Dopo il cambio di campo e panchine, nuovo vantaggio Cesport con Femiano (5-4). Segue l’espulsione di Ferrone, comminata dal direttore di gara, causa proteste della calottina numero 6. Scalzone sale in cattedra: griffa il 6-5 e il 7-6, intervallato dalla conclusione potente di Mattiello. Penalty assegnato all’Aqavion (decisione da rivedere): Cuomo para il tiro di Riccitiello. Il +2 arriva con Occhiello su assist di Scalzone ad apertura quarto periodo. Femiano tiene aperta la porta alla speranza (7-8). L’assalto vomerese si infrange sul muro impenetrabile eretto da Capuccio, fenomenale e decisivo soprattutto a 8” dal termine su Russo. Cala il sipario alla Scandone e Cuomo incamera otto reti, che equivalgono alla prima sconfitta in campionato.

 

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.