Home Cultura “Tempo. Quale per la contemporaneità?”

“Tempo. Quale per la contemporaneità?”

1094
SHARE

NAPOLI – Secondo incontro del ciclo “ Arte&Linguaggi – Nuove Geografie della Contemporaneità” Giovedì 5 marzo, alle ore 17, presso la sede della Fondazione Premio Napoli al Palazzo Reale di Napoli, si terrà il secondo incontro del ciclo “Arte&Linguaggi – Nuove Geografie della Contemporaneità”, promosso da RACNA e con il patrocinio della Fondazione Premio Napoli. In questa occasione giovani artisti e nuovi personaggi del mondo della cultura e della letteratura si confronteranno sul tema “Tempo. Quale per la contemporaneità?”. Tempo lineare, scientifico, positivista: insindacabilmente tutto ha una fine e un inizio. L’arte, in ogni sua forma, è invece ispirazione, genio, libertà, non può e non deve essere tenuta sotto controllo perché racchiudere qualsiasi forma espressiva entro determinati limiti storici vuol dire decretarne la morte. Il confronto fra arte e tempo è un terreno impervio da sondare: è compito degli artisti indagare sulle infinite prospettive del proprio mezzo espressivo e su come tale mezzo possa portare innovazione. La Fondazione Premio Napoli in collaborazione con la redazione di RACNA Magazine, Piero Sorrentino e Ferdinando Tricarico organizza un percorso di 5 incontri dedicati al mondo dell’arte e, più in generale, della creatività, con particolare attenzione alle realtà più fresche e innovative, operanti nel territorio campano. Arte&Linguaggi. Nuove Geografie della Creatività, ideato da Carmine De Falco e Chiara Reale, è curato da RACNA con la collaborazione dei redattori del magazine, con il  coordinamento scientifico di Pasquale Ruocco, e la collaborazione per la parte “nuove scritture” di Piero Sorrentino e Ferdinando Tricarico. Il progetto punta ad offrire una mappatura multidisciplinare di quegli autori e di quelle realtà che per motivi anagrafici e contestuali non hanno ancora raggiunto la ribalta che meritano. Gli incontri puntano a coinvolgere di volta in volta pittura, illustrazione, design, musica, fotografia, new media, architettura e urbanistica. In collaborazione con il team di RACNA Magazine Piero Sorrentino e Ferdinando Tricarico si occuperanno di coinvolgere in ogni incontro due giovani narratori e poeti con l’intento di allargare il “discorso” alle nuove voci della scrittura. “Nuove Geografie della Creatività” si svilupperà attraverso 5 incontri, al confine tra la tavola rotonda e l’happening, con momenti performativi e dibattiti. L’intento degli incontri è duplice: mostrare ciò che è “presente” a Napoli oggi, ma anche invitare gli artisti coinvolti a dialogare sui temi dati al fine di creare nuove connessioni e produrre nuovi “artwork” generati dall’incontro tra le arti. A tal fine e, al di là dei temi e dei momenti di incontro pubblico, Nuove Geografie della Creatività sarà un invito all’incontro tra le arti e gli artisti e al ritorno al processo produttivo “laboratoriale”; un intento “processuale” che RACNA Magazine seguirà e accompagnerà lungo i mesi durante i quali si svolgeranno gli incontri promossi dalla Fondazione Premio Napoli, incontri che saranno di volta in volta anche occasione di una meta-riflessione e di un dialogo continuativo.

Interverranno:

Carmen Gallo (poeta)

Domenico Napolitano (musicista)

Pier Paolo Patti (video artist, video maker)
Licia Pizzi (scrittrice)
Anna Maria Saviano (pittrice)
Giovanni Scotti (fotografo)
Con la partecipazione di Ferdinando Tricarico

Modera Chiara Reale

 

Info e Contatti:

redazione@racnamagazine.it

ufficiostampa@premionapoli.it

 

 

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.