Home News L'unione Monarchica Italiana, chiede al sindaco De Magistris di non cambiare la...

L'unione Monarchica Italiana, chiede al sindaco De Magistris di non cambiare la toponomastica di via Vittorio Emanuele III

1351
SHARE

Gentile Direttore,

apprendo dal Web che la Commissione Toponomastica del Comune di
Napoli, a ciò indirizzata dal Sindaco De Magistris, si accingerebbe a
cambiare la intitolazione di una strada, sita nel territorio comunale, sino
ad oggi “Via Vittorio Emanuele III”, per intitolarla a Salvatore Morelli,
patriota pugliese, Deputato del Regno d’Italia.

Siamo oramai abituati alle stravaganze del Sindaco di Napoli, e
non ce ne meravigliamo. La buona amministrazione o c’è o non c’è, e quando
non c’è diventa necessario inventarsi sempre nuovi sensazionalismi.

Ma una decisione di questo tipo, demolitoria del terzo Capo
dello Stato unitario, nato a Napoli, città dove visse a lungo e che amò,
ricambiato nel 1946 con una maggioranza di voti del 77% in favore della
Monarchia, non fa onore né alla città né ai cittadini.

Vittorio Emanuele III, fu Re d’Italia nel bene e nel male per
46 anni. Fu il Re del Piave, di Vittorio Veneto, e di Trieste e Trento, e
ciò è innegabile, soprattutto nell’anno centenario della Grande Guerra.

Cercare di cancellarne la memoria non è soltanto un’ingiustizia, è anche un
errore nei confronti delle generazioni future.

Sono sicuro che anche il Deputato Salvatore Morelli, vittima delle angherie
del governo Borbonico, disapproverebbe.

Siamo anche ciò che fummo. E se questo non ha valore,
prepariamoci a vedere Piazza del Plebiscito intitolata al Gabibbo.

Magari sotto elezioni.

Molto cordialmente.

Avv. Alessandro Sacchi
PresidenteUnione Monarchica Italiana

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.