Home News I PICCOLI COMUNI CONTRO IL GOVERNO

I PICCOLI COMUNI CONTRO IL GOVERNO

720
0
SHARE

Anche i più piccoli fanno sentire la loro voce. Si tratta dei piccoli comuni. E il loro grido giunge proprio nel giorno del grande raffronto tra Renzi e tutti i sindaci ribelli delle città metropolitane. I piccoli comuni si sono schierati contro una circolare del Ministero dell’Interno (12 Gennaio 2015) che ha previsto il commissariamento per i comuni inadempienti alla norma sull’accorpamento coatto delle funzioni comunali.

La grande iniziativa è partita da ASMEL, l’Associazione per la Sussidiarietà e la Modernizzazione degli Enti Locali, che raggruppa oltre 2200 Comuni in tutt’Italia costituitasi proprio grazie alla crescita dei 5700 comuni italiani a rischio accorpamento. L’affiancamento è avvenuto nel ricorso affiancando con i comuni di Liveri (NA), Dragoni (CE), Baia e Latina (CE), Buonalbergo (BN) e Teora (AV). Il ricorso è partito anche in relazione alla esistenza di una norma regionale, in applicazione di una nazionale, che avrebbe già indicato tutti gli ambiti territoriali entro cui i comuni devono esercitare le norme fondamentali. Contro l’accorpamento coatto dei piccoli comuni c’è in primis Aldo Sandulli, il quale richiede anche il rinvio alla Corte Costituzionale per la verifica di costituzionalità.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.