Home Cultura MANA – A Napoli un po’ di California, con un documentario e...

MANA – A Napoli un po’ di California, con un documentario e una mostra collettiva che parla di arte e surf.

1335
SHARE

NAPOLI – Un tributo al mare, al sole, all’amicizia e all’integrazione fra culture diverse. Il 28 maggio, presso Villa di Donato, l’associazione artistica internazionale art1307 presenterà la mostra d’arte “MANA”, collettiva a cura di Cynthia Penna e Andi Campognone, che riunirà i lavori di dieci artisti (ma anche surfisti e “compagni d’avventura”) californiani. La mostra sarà visitabile fino al 10 giugno 2015. Un progetto ambizioso quello che ha unito Craig Skibs Barker, Casper Brindle, Ben Brough, Alex Couwenberg, Ned Evans, Steve Fuchs, Eric Johnson, David Lloyd, Ken Pagliaro e Alex Weinstein, amici di vecchia data che, riuniti dalla curatrice e direttrice del museo MOHA di Lancaster Andi Campognone , hanno vissuto un’esperienza di sport e arte insieme. Su tale esperienza è stato girato un film, con la regia di Eric Minh Swenson, che vede i dieci artisti indiscussi protagonisti. Kona, Hawaii e California meridionale gli incantevoli scenari in cui sono condotti gli spettatori,  in un viaggio attraverso gli stili, gli studi e i processi creativi degli artisti, uniti nella visione del mondo e guidati dalla famiglia, dall’amicizia. Mana è tutto questo : il potere universale della terra e del mare. Il progetto approda a Napoli, per un dialogo sul modo di vivere il mare: gli artisti californiani incontreranno due artisti e “uomini di mare” napoletani, Dario Correale e Rosario Guida, con cui istaureranno una discussione artistica a 28 mani. Mana è tutto questo : il potere universale della terra e del mare.

 

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.