Home Cultura Il salotto Donizetti fra musica, poesia e cinema d’autore

Il salotto Donizetti fra musica, poesia e cinema d’autore

1298
SHARE

NAPOLI – Ancora successo per il salotto Donizetti, al Club House Artisti di Pollena Trocchia, circolo culturale presieduto da Gennaro Nigro e diretto artisticamente da Pasquale Ricciardi. Condotto e diretto da Carmen Percontra, coadiuvata nella condizione dal bravo presentatore dei vip Ralph Stringile e con Aniello d’Ambrosio, il salotto ha visto ancora una volta numerosi ospiti fra musicisti, poeti, attori e autori.Sono intervenuti Biagio Gragnaniello, attore teatrale, televisivo e cinematografico che ha interpretato una lirica; Luigi Troisi, poeta e attore, che ha recitato una poesia dedicata a suo fratello, l’attore compianto Massimo; l’attrice e scrittrice Nancy Di Somma che ha parlato dei suoi progetti cinematografici, fra cui il film di prossima produzione “Destinati a vincere” che denuncia il fenomeno del bullismo fra i giovanissimi. Nancy di Somma ha presentato poi due giovanissimi attori, Giacomo Di Maola (15 anni) che ha recitato il monologo “Cosa vuole da me signor mio” e Kristel Talamonti (13 anni) che ha recitato “Il motorino” di Antonio Albanese. A seguire i poeti Vincenzo Cerasuolo, Vincenzo Moccia e Maria Nunzia Panico Borrelli, la cantante Maria Aprile che ha interpretato “Femmena” e presentato i suoi prossimi progetti musicali e teatrali, il poeta Peppe Moccia, il cantante e musicista Luca Allocca, l’attore e regista Claudio Romanelli che ha recitato una prosa dal titolo “Parleme e stu suonn”. Nuovo appuntamento con la rubrica a sfondo storico di Aniello D’Ambrosio sulla storia di Napoli, in cui si è soffermato, in questa occasione, sul periodo normanno e svevo. Aldo Vecchiotti, come sempre curatore dell’impianto di amplificazione e microfonaggio, ha cantato con grande calore alcuni brani di Nicola di Bari e dei Pooh. Poi la poetessa Anna Busiello in arte Anna Perla con la lirica “Mamma”, la cantante Rosaria Argento con i brani “Chitarra Rossa” e “’O canzuniere”, il poeta Antonio Pascucci con “N’ammore ‘e vecchiariello”. A completare la serata una lunga performance de “I fisarma”, gruppo musicale specializzato in musica antica napoletana, composto da: Filidei Catalano al mandolino, Peppe Maddaloni alla fisarmonica e canto, Giancarlo Cafazzo Orlando alla chitarra. Il gruppo ha eseguito “Valzer napulitano” di Mallio e Valente del 1947, “Rosa rusella” di Cinquegrana e Di Chiara del 1904, “Rundinelle” del 1956 di Niisa Bixio, la “Tarantella segreta” di Raffaele Viviani del 1917, “Filumena Filume’” di V.zo Russo e E. Di Capua del 1901l, “Serenata de rose” di Russo  e Di Capua del 1904. Fra i presenti in sala il fotografo e grafico pubblicitario Giuseppe Pelosi, Isabella Esposito, Nunzia D’Anna, Fiorella Sepe, Michelangelo Orlando, e poi come sempre tanti amici e i soci del Club.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.