Home Cultura Intervista ad Antonio Cangiano autore di Non solo Pompei

Intervista ad Antonio Cangiano autore di Non solo Pompei

2141
SHARE

La redazione Napolisera ha  intervistato per voi  Antonio Cangiano giornalista e scrittore del libro : “La redazione Napolisera ha  intervistato per voi  Antonio Cangiano giornalista e scrittore del libro : “Non solo Pompei” viaggio nell’archeologia derelitta  in Campania  in uscita da maggio   e distribuito in tutte le librerie, nonché autore  su facebook del gruppo Sos atrimonio, dove nel segnalare situazioni di degrado a siti archeologici, un effetto domino di segnalazioni  si  è venuto a creare  con risvolti talvolta anche positivi con  interventi di pulizia da parte degli enti o interventi spontanei dei cittadini , come è avvenuto a Cuma per la  cosiddetta Tomba della sibilla.

Qual è stata la motivazione di questa pubblicazione?

Tutto ebbe inizio nel 2010 dal crollo dell’armeria dei gladiatori a Pompei ridotto in macerie nel  2010 con inesorabile  sdegno  al seguito di tutta l’opinione pubblica  nazionale ed internazionale per le inadeguate risorse destinate alla manutenzione ordinaria dell’ immenso patrimonio  storico artistico. I riflettori erano tutti su Pompei racconta A. Cangiano ma  la Campania è una regione che offre un vasto patrimonio  con altrettanti siti d’ interesse archeologico  storico artistico di  inestimabile valore altrettanto lasciato all’incuria e all’abbandono.

Il libro è una raccolta di reportage scritti   dal 2010 al 2015  in un quadro da Gomorra. Un focus sui siti cosiddetti minori, utile ad integrazione di guide turistiche campane, frutto di una costante passione e impegno  civile nel  riportare  il patrimonio  archeologico fuori dai percorsi turistici, ma anche  nel centro storico di Napoli   quei beni storici artistici  usurati dal tempo per restituirli  alle generazioni che verranno.

Non resta che invitare i lettori  a leggerlo  e a riflettere su questo pensiero: se “ ognuno di noi è il residuo archeologico di altri,  noi siamo ciò che siamo da quello che gli altri ci hanno lasciato”.

di: Gabriella Romano.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.