Home Politica DE LUCA: IL TRIBUNALE ACCOGLIE IL RICORSO

DE LUCA: IL TRIBUNALE ACCOGLIE IL RICORSO

1433
SHARE

NAPOLI. Dopo la seconda sospensione decisa la scorso 2 luglio, i giudici di Napoli danno ragione al neo governatore della Campania.
La sua richiesta è stata accolta provvisoriamente in attesa del pronunciamento della Consulta sulla legge Severino.
Il Tribunale civile di Napoli si è espresso in merito al ricorso presentato dai legali di De Luca ed ha accolto l’istanza.
La sospensione era avvenuta a seguito di una condanna in primo grado per abuso d’ufficio precedente l’elezione e comporterebbe una lesione irreversibile del suo diritto soggettivo all’elettorato passivo, posto il limite temporale del mandato elettivo, in tal senso nessuno potrebbe risarcire De Luca del tempo perso se la Corte costituzionale, che si pronuncerà ad ottobre, bocciasse gli articoli della Severino alla base della sospensione.
L’applicazione della misura sospensiva, comprimendo l’esercizio dell’elettorato passivo e del libero svolgimento del mandato elettorale, comporterebbe un danno né riparabile, né risarcibile.
E’ stata la prima sezione del tribunale civile, presieduta da Umberto Antico, ad accogliere il ricorso degli avvocati del presidente, ed ha trasmesso gli atti alla Consulta.
Secondo i giudici partenopei, la Severino è più drastica con i politici locali e visto che non vi è ragione per trattare più severamente gli organi locali rispetto a quelli nazionali, infatti per i parlamentari non è prevista la sospensione dopo una condanna non definitiva, la disparità dunque risulta essere ingiustificata.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.