Home Cultura Mantova la capitale della cultura italiana

Mantova la capitale della cultura italiana

1460
SHARE
mantova città della cultura

Roma – Su Twitter Dario Franceschini, Ministro Beni Culturali ha anticipato “La capitale italiana della cultura 2016 è Mantova” continua “Siccome la capitale europea della cultura spetta a ogni Paese membro dell’Ue ogni quattordici anni – ha aggiunto Franceschini – abbiamo immaginato di introdurre nel nostro ordinamento una capitale italiana della cultura seguendo il percorso previsto per la capitale europea. Ogni anno ci sarà quindi la capitale italiana della cultura, questo è il primo anno in cui ne abbiamo una sola dato che l’anno scorso ne abbiamo avute quattro perché non ci sarebbero stati i tempi per organizzare la gara”

Un grande applauso e “Non me lo aspettavo” ha detto il sindaco di Mantova Mattia Palazzi.

La città di Mantova riceverà 1 milione di euro come premio e rimborsi spese per realizzare i progetti per il miglioramento del territorio e dell’amministrazione, che “farà ancora di meglio” ha detto il sindaco.

Ovviamente i rimborsi e il premio saranno esclusi dal patto di stabilità.

“Non è solo un milione di euro che ci arriverà – ha detto – che naturalmente in questi tempi non fa male. È il riconoscimento di una città straordinaria, unica, una piccola città ma che ha una vocazione internazionale, un patrimonio straordinario. Stiamo cercando di aprirla al mondo , molto di più. Stiamo investendo sul restauro e sul recupero del patrimonio culturale, sulla rigenerazione urbana, sul ricucire elementi di degrado con la parte storica, sulla fiducia di una città che ha voglia di esserci, di crederci e di contare molto di più nel paese e in Europa”

Ebbene sì, perché le finalisti quest’anno erano 10.

Mantova, Aquileia, Como, Ercolano, Parma, Pisa, Pistoia, Spoleto, Taranto e Terni.

“Questa competizione che si conclude oggi è veramente importante: c’è stato prima un gruppo di ventiquattro città dal quale è poi rimasta la shortlist di dieci città. Sono quindi molto orgoglioso e anche convinto che l’anno prossimo avremo molte più città in gara. Il nostro obiettivo è di designare all’inizio di ogni anno quella che sarà la capitale italiana della cultura dell’anno successivo. All’inizio del 2016 verrà quindi designata la capitale 2017” ha detto il ministro; inoltre la commissione ha “operato sempre in piena armonia e unanimità” ha aggiunto il dott. Cammelli, Presidente della Giuria.

di Fabrizio Martino

 

2 COMMENTS

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.