Home Municipalità Municipalità 1 Antonio Bassolino c’è! Dal palco del Teatro Sannazaro lancia la sfida per...

Antonio Bassolino c’è! Dal palco del Teatro Sannazaro lancia la sfida per la poltrona di Sindaco

1480
SHARE

NAPOLI – «Non smetterò di combattere per Napoli perché ho lo spirito di un ragazzo di 18 anni»;dice Antonio Bassolino al termine dell’incontro al Sannazaro in una sala stracolma, gente in piedi di ogni età. L’ex sindaco di nuovo in corsa conclude il suo discorso citando Obama, “Yes, I can”, e gli spagnoli di Podemos.  Slogan riadattato alla città: «Andiamo avanti e Forza Napoli» . Così Antonio Bassolino, candidato Pd alla poltrona di sindaco di Napoli si è rivolto al pubblico del teatro Sannazaro. Dopo la prima uscita da candidato.

(Reportage fotografico di Fabio Sasso)

ba6 (1)


Antonio Bassolino macina appuntamenti già da qualche mese: non si ferma un giorno e oggi, dopo la prima uscita da candidato alle primarie del Pd per la corsa a sindaco in quel di San Giovanni a Teduccio e dopo l’ufficializzazione della candidatura alla Fondazione Chiaromonte, a via Toledo, oggi ha incontrato i suoi sostenitori al teatro Sannazaro. Ma c’è già una sorpresa: con largo anticipo è arrivato in via Chiaia Claudio Fava, vicepresidente dell’Antimafia e deputato di Sel. Certo non una visita di cortesia, ma sicuramente qualcosa di più. Il segnale di un appoggio del partito? Sel guarda con favore alla candidatura di Bassolino? Vedremo.

ba4 (1)Per adesso l’ex governatore punta a incontrare tutti i pezzi della città. «Lavoratori, borghesia, gente semplice, mondo della cultura», ha detto. Claudio Fava, invece, guadagna il palco: «Per me libertà e coerenza significa essere qui con Antonio Bassolino». In un teatro stracolmo come non si vedeva da anni per la politica in città, è poi la volta di Bassolino: «Più che contro l’attuale sindaco lavorerò per andare oltre quest’esperienza. Se il sindaco in carica avesse fatto bene in questi 5 anni – ha proseguito – non mi sarei impegnato nuovamente per Napoli. Se fino a qualche mese fa avessi visto, anche nel mio partito, qualcuno pronto a scendere in campo, non mi sarei candidato. La battaglia è dura e si svolge pure in difficili condizioni atmosferiche. Il primo cittadino in carica parte in vantaggio. Ma nelle elezioni dirette si vota la persona, la sua storia».

ba8 (2)

Dice di non essere «tra quelli che hanno gioito» e che sulla vicenda di Quarto «non bisogna fare a gara a chi getta più fango». Antonio Bassolino, ex presidente della Giunta regionale della Campania, in corsa per le primarie per il centrosinistra alla carica di sindaco di Napoli è convinto però «che quanto successo a Quarto deve essere un campanello d’allarme per tutti». Un «campanello d’allarme» sopratutto per la selezione dei candidati. Bassolino, incontrando alcune centinaia di persone in un teatro cittadino ha anche annunciato che, dovesse correre per la carica di sindaco, chiederà anche ad alcune persone estranee al partito di selezionare i candidati.

ba2 (2)

ba10 (1)ba4 (2)
ba6 (2) ba8 (1)
ba10 (2) ba12 (2)

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.