Home Cultura “Âmes en voyage – Passion”: con Annalisa Martinisi in concerto ecco le...

“Âmes en voyage – Passion”: con Annalisa Martinisi in concerto ecco le “Anime in viaggio”

2019
SHARE
Da sinistra verso destra: Gennaro Franco, Annalisa Martinisi, Salvatore Torregrossa e Mario Toscano.

POMIGLIANO D’ARCO – “Âmes en voyage – Passion”, ossia “Anime in viaggio – Passione”: è questo il titolo accattivante del disco che la cantante Annalisa Martinisi ieri sera, sabato 12 marzo, ha promosso esibendosi in concerto presso lo spazio d’arte del gruppo AZIMVT di Pomigliano d’Arco (NA). Un titolo forse anche già esaustivo nell’esprimere il cuore del progetto in cui l’artista si impegna a tradurre in francese i grandi classici della musica napoletana. Pezzi celebri da “Maruzzella” all’“’A rumba d’ ‘e scugnizze”, da “Malafemmena” a “Jamme” fino a “’O surdato ‘nnammurato” e tanti altri ancora. Un’idea nata, molti anni addietro, un po’ per diletto e po’ per vocazione, per esportare all’estero la tradizione della musica partenopea. Non perché questa non sia già notoriamente ascoltata e stimata, ma per permettere a un orecchio straniero di apprezzarne maggiormente anche i contenuti. E su questo sfondo le immagini delle anime e del viaggio suggeriscono in maniera viva quale sia il desiderio di partenza della Martinisi, trasmettere quelle sensazioni viscerali che restano indelebili in chi ascolta le sue interpretazioni.

L’evento è trascorso in fretta in un clima quasi familiare. In un’atmosfera di partecipazione, condivisione e apprezzamento. Il pubblico si è lasciato rapire con concentrazione dall’impatto emotivo e artistico del concerto di Annalisa. Avvolta dai toni suadenti della sua voce calda ed elegante, la serata si è svolta con entusiasmo fino alla fine. Grazie soprattutto anche al supporto musicale offerto per la base alla cantante dai musicisti Mario Toscano alla batteria, Gennaro Franco alla tastiera e Salvatore Torregrossa con la sua fisarmonica.

La creatività artistica di Annalisa Martinisi è stata negli anni alimentata da due grandi passioni: la prima per le lingue e la seconda per la musica. Attitudini che l’hanno sempre assorbita completamente, garantendole il conseguimento di una laurea in Lingue e soprattutto considerevoli soddisfazioni in ambito canoro come la vittoria all’Eurofestival dei giovani in Belgio e il Premio Master Italia a Ischia nel 1993. Ed è esattamente al crocevia fra i sue due talenti, le lingue e la musica, che nasce il disco “Âmes en voyage – Passion”. Una sfida a se stessa che l’artista ha accolto e vinto decisamente, investendovi voce e cuore riuscendo in un certo qual modo a fare suoi alcuni fra i brani più immortali della musica nostrana. Quelli che comunemente sono etichettati come “intoccabili”. A quanto pare però, se a “toccarli” è Annalisa, le rivisitazioni non danno vita a risultati sacrileghi e con esse viene toccato ancora una volta l’intimo degli ascoltatori.

Valentina Mazzella

3 COMMENTS

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.