Home Napoli Roma chiama, Napoli risponde

Roma chiama, Napoli risponde

1646
SHARE

Napoli  Dopo la Juve, già campione d’Italia, è la Roma la nuova duellante del Napoli.I giallorossi vincono a “Marassi”, sponda rossoblu, recitando una performance già vista e rivista: nell’ordine la Roma è riuscita a rimontare lo svantaggio contro il Bologna all’Olimpico, a Bergamo contro l’Atalanta, di nuovo in casa contro il Torino e appunto a Genova, negli ultimi due casi riuscendo addirittura a vincere.

E’ una squadra che non muore mai, con un fuoriclasse che non tramonta mai: Francesco Totti che, ancora una volta da subentrante, salva i giallorossi.

Questo accadeva alle 19.

Alle 21 tocca al Napoli: quindici minuti e l’Atalanta è già sotto, con Higuain che riprende il discorso lì dove lo aveva interrotto, confermandosi implacabile al San Paolo.

Napoli sciupone, ma è 2-0 nella ripresa con doppietta del Pipita, giunto a 32 gol in questa serie A.

Il gol dell’Atalanta, casuale, non cambia la musica e i partenopei mantengono il vantaggio di due punti sui capitolini.

Ma qual è ora lo scenario?

Il Napoli, lo si sottolinea, ha un vantaggio di due punti ma la Roma, in caso di arrivo alla pari, è favorita dagli scontri diretti.

Occhio allora al calendario.

La prossima vede i giallorossi in casa contro un Chievo, ostico, rude ma scevro di motivazioni; il Napoli giocherà invece sul campo del Torino, squadra organizzata e pericolosa in avanti. Forse gli azzurri hanno l’impegno più “tosto”.

Discorso inverso all’ultima giornata quando il Napoli ospiterà un Frosinone probabilmente già retrocesso ed in ogni caso estremamente “abbordabile”; la Roma giocherà invece a San Siro contro il Milan che, se da un lato avrà necessità di punti per l’Europa e non vorrà chiudere tra i fischi, dall’altro è veramente poca roba.

Pochi calcoli comunque. Il Napoli ha il destino nelle sue mani, se le vince entrambe non c’è bisogno di guardare alla Roma.

Napoli che è già sicuro quantomeno del preliminare di Champions League: un risultato straordinario se si considerano le previsioni di agosto.

Se si considera però il cammino azzurro fino a febbraio, il terzo posto sa un po’ di insuccesso.

di Mario Civitaquale

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.