Home Napoli HIGUAIN PARTE? FORSE E’L’ANNO GIUSTO

HIGUAIN PARTE? FORSE E’L’ANNO GIUSTO

1201
SHARE

Napoli Gonzalo Higuain con tutta probabilità lascerà Napoli quest’estate.Nicolas Higuain, fratello e procuratore del Pipita, ha infatti dichiarato l’intenzione del suo assistito di non rinnovare il contratto con i partenopei, in scadenza il 30/06/2018.

Questa decisione, per bocca sempre del fratello agente, è scaturita da una serie di atteggiamenti della società non graditi dal fuoriclasse argentino ma, soprattutto, dalla delusione del progetto di De Laurentiis.

Il presidente è infatti accusato di non rendere competitiva la squadra, quantomeno per provare a vincere in Italia, né di migliorare strutture e impianti sportivi.

Posto che il concetto è ampiamente condivisibile, e che il “credito” di De Laurentiis, (che va sempre ringraziato) verso i tifosi napoletani si sta via via esaurendo, la parole di Nicolas Higuain appaiono esagerate e pretestuose.

Ma sarebbe davvero un dramma perdere il Pipita?

Se Higuain giocasse con le motivazioni e la condizione dell’anno scorso, si.

Tuttavia se Gonzalo, magari anche deluso dalla Copa America persa nuovamente in finale, è alla ricerca di nuovi stimoli, resterebbe malvolentieri e ripeterebbe le performance di due anni fa, allora è giusto cederlo.

Ed è giusto cederlo ora, dopo una stagione strepitosa, da record. Occasione che potrebbe non ricapitare

Nicolas Higuain ha asserito che “Almeno quattro  o cinque squadre possono permettersi mio fratello come le big in Spagna ed in Inghilterra, senza dimenticare le più forti in Francia ed in Germania”.

Vero, ma Higuain costa. E costa caro.

Al netto della clausola rescissoria di 94 milioni di euro, De Laurentiis non scenderebbe sotto i 65-70 milioni di euro.

Con quelle cifre, sommate agli introiti Champions, si fa una squadra da capo.

Il Napoli dell’anno scorso era oggettivamente Higuain-dipendente. Servono due innesti validi per reparto, e serve allungare la panchina.

Higuain è insostituibile, ma se arrivano Falcao, Kalinic, Icardi o Milik (i nomi più gettonati),Sarri saprà valorizzarli; e se i soldi si reinvestono in profili quali Candreva, Witsel, Herrera, Benatia, De Scioglio, giusto sacrificare il Pipita.

In sintesi, un Higuain scontento si può, anzi si deve vendere. L’occasione è ghiotta. Ma quei soldi vanno reinvestiti tutti per fare un Napoli paradossalmente più forte e competitivo. De Laurentiis non può più sbagliare.

La Juve ha perso lo scorso mercato Tevez, Vidal e Pirlo e quest’anno non ha fatto “malissimo”

Perciò se parte Higuain cuore duro e si va avanti. Insomma da Napoli è partito è partito Maradona…

di Mario Civitaquale

2 COMMENTS

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.