Home News Agevolazioni fiscali a favore delle persone con disabilità 2016

Agevolazioni fiscali a favore delle persone con disabilità 2016

4234
SHARE

Napoli – La “GUIDA ALLE AGEVOLAZIONI FISCALI PER LE PERSONE CON DISABILITA’” raccoglie le principali agevolazioni, in materia fiscale, a favore delle persone con disabilità e dei loro famigliari. Aggiornata nel gennaio 2016 dall’Agenzia delle Entrate, riporta alcune importanti novità soprattutto in materia di “acquisti” e per l’abbattimento delle barriere architettoniche. Alla persona disabile, rientrante nelle categorie degli aventi diritto, o al famigliare che ne ha assunto il carico fiscale, per l’acquisto di un autoveicolo sarà applicato un tasso IVA del 4% anziché del 22% con una detrazione Irpef pari al 19% del costo sostenuto su una spesa massima di 18.075,99€, utilizzabile una sola volta (per un solo veicolo).

La detrazione è prevista anche per le spese di riparazioni, così come l’IVA agevolata potrà essere applicata anche alla riparazione o ai ricambi dei “comandi speciali” istallati sulle autovetture.

Stessi parametri fiscali (detrazione Irpef del 19%, l’aliquota Iva al 4%) anche sull’acquisto dei sussidi tecnici informatici necessari per facilitare l’autosufficienza e l’integrazione: computer, telefono, modem, fax ecc.

In quest’ultimo caso deve essere prodotta una specifica documentazione che la persona disabile deve consegnare al venditore prima dell’acquisto; in concreto si tratta della prescrizione rilasciata dal medico specialista dell’ASL di appartenenza in cui sia evidenziato il collegamento funzionale tra la menomazione e il sussidio acquistato e un certificato rilasciato sempre dalla stessa, attestante l’invalidità motoria o visiva, uditiva o del linguaggio ed il carattere permanente della stessa.

Per quanto concerne, invece, l’abbattimento delle barriere architettoniche sono previste delle agevolazioni per gli interventi di ristrutturazione edilizia sugli immobili con una quota di detrazione Irpef pari al 50% su un importo massimo di 96.000€ (se la spesa è sostenuta tra il 26 giugno 2012 e 31 dicembre 2016) e detrazione del 36% su un importo massimo di 48.000€ per le spese effettuate dal 1° gennaio 2017.

Rientrano nell’abbattimento delle barriere architettoniche l’installazione di ascensori o montacarichi e lavori tecnologici per favorire la mobilità interna ed esterna delle persone con handicap grave (ai sensi dell’art. 3 comma 3 della legge 104/92).

La detrazione non è fruibile contemporaneamente alla detrazione del 19% prevista per le spese sanitarie riguardanti i mezzi di sollevamento del disabile.

Specifiche indicazioni per usufruire della detrazione (per esempio, l’obbligo di pagare le spese con bonifico, oppure di ripartire la detrazione in dieci anni) sono illustrate nella guida “Ristrutturazioni edilizie: le agevolazioni fiscali” consultabile sul sito internet dell’Agenzia delle Entrate nella sezione “l’Agenzia informa”.

Di Giuseppe Musto

7 COMMENTS

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.