Home Napoli CENTO DI QUESTI NAPOLI!

CENTO DI QUESTI NAPOLI!

1009
SHARE

Napoli 3-0 Udinese, 3-0 Lazio e via; sei punti incamerati che consentono al Napoli di ipotecare il terzo posto in classifica, con vista sul secondo.

La Roma infatti è a soli due punti ed è attesa da un ciclo terribile dopo il “morbido” Pescara, con in successione Lazio, Milan e Juventus.

Ma quello che è piaciuto di questo Napoli delle ultime due-tre gare, compresa quella contro la Juventus di campionato, è la concretezza e il cinismo.

Sette gol fatti ed uno solo subito in tre partite, che per gli azzurri, “abbonati” a prendere almeno una rete a partita, è qualcosa di straordinario.

Nelle ultime tre gare in questione, gli uomini di Sarri non hanno creato tantissimo. Ma non hanno rischiato nulla.

Eravamo abituati ad un Napoli spumeggiante che creava 15-16 palle gol a partita, ma che rischiava anche troppo, concedendo sempre reti o azioni da rete all’avversario di turno.

Attenzione la trama offensiva dei partenopei non è mutata: fitta rete di passaggi precisi al millimetro, ogni portare di palla con tre soluzioni di gioco, sovrapposizioni e cambi di posizione. E avversario annullato, annichilito.

Certo non è una giostra, certo non è divertente come prima, anche se piacevole da guardare. Ma oggettivamente è meglio così.

Juve e Roma, che giocano notevolmente peggio del Napoli, vincono di misura creando poco più di quanto realizzino, e lo stesso dicasi per l’Atalanta.

Lo si ribadisce, la qualità del gioco azzurro resta elevata, ma meno spettacolare, per un Napoli che appare più concreto, andando in gol ad ogni reale azione offensiva.

L’Udinese di sabato mai ha creduto di poter pareggiare e lo stesso dicasi per la Lazio.

Verosimilmente è meglio applaudire al fischio finale per una vittoria che applaudire ogni sortita offensiva e poi restare delusi (match con Sassuolo, Palermo, Atalanta, Genoa, Pescara) o rischiare l’infarto (sfide con Empoli, Milan, Roma,Torino).

Vero, alcune trame spettacolari degli azzurri restano negli occhi, ma molto spesso quelle partite le si è perse o pareggiate.

Probabilmente invece le ultime performance con Lazio e Udinese, nessuno tra qualche mese le ricorderà più. Ma forse si è visto il Napoli migliore, concreto, cinico, dominante.

E allora “Cento di questi Napoli!”.

di Mario Civitaquale

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.