Home Cinema Il nuovo Spiderman della Marvel: un ottimo Bimbo-Ragno!

Il nuovo Spiderman della Marvel: un ottimo Bimbo-Ragno!

800
0
SHARE

RECENSIONE – Dalla scelta della colonna sonora alla caratterizzazione dei personaggi, dall’umorismo dei dialoghi ai colpi di scena: il nuovo “Spiderman: Homecoming” è davvero un film ben riuscito! Non a caso si tratta di un prodotto che vanta la firma Marvel.

Dopo la celebre trilogia con Tobey Maguire di Sam Raimi e i due “The Amazing Spiderman” di Marc Webb, a questo giro la regia di Jon Watts ci ha regalato una nuova avventura dell’Uomo Ragno senza mostrarci per l’ennesima volta la parte in cui Peter Parker assume i poteri. Tale scelta di per sè ha reso la pellicola più dinamica permettendo allo spettatore di seguire fin da subito il giovane supereroe nelle sue primissime imprese. E giovane non lo si fa tanto per dire: per la prima volta Peter Parker è stato davvero interpretato da un viso fresco e non da un quasi trentenne infilato a tutti i costi nei panni di un liceale. Lodevole la recitazione di Tom Holland calato nel ruolo di uno Spiderman quindicenne che si improvvisa difensore dei deboli nel suo quartiere del Queens, mentre va alla ricerca di farabutti di grossa portata per far colpo su Tony Stark.

Il contesto scolastico non è semplicemente uno sfondo marginale. Anzi, la vita da adolescente di Peter con i suoi problemi, le interrogazioni, i richiami in presidenza, le prime cotte e la voglia di diventar grande è parte integrante della narrazione. Fra l’altro interessante è stata la decisione di mostrare una scolaresca multietnica, valorizzando anche un certo impegno sociale che la pellicola in maniera più o meno latente si propone.

Stordisce non poco l’assenza di zio Ben e la presenza di una zia May così giovane ed avvenente. Del resto la metamorfosi della vecchietta ci aveva già stupito in “Captain America: Civil War” di Joe e Anthony Russo (2016), tuttavia la produzione lascia intendere che tale cambiamento rispetto al fumetto possa riservarci accattivanti svolte nella trama dei prossimi sequel. Il risultato è un film frizzante e divertente che soddisfa il pubblico raccontando di un Bimbo-Ragno che attendiamo di rivedere sul grande schermo il più presto possibile.

Di Valentina Mazzella

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.