Home Cronaca Mistero sulla morte di Ciro Ascione, il sedicenne scomparso sabato. Esclusa ipotesi...

Mistero sulla morte di Ciro Ascione, il sedicenne scomparso sabato. Esclusa ipotesi di suicidio

533
0
SHARE

Di Valentina Mazzella

 

NAPOLI – Sedici anni, magro e alto un metro e settanta. I capelli biondi di media lunghezza raccolti spesso in un codino e una montatura nera per gli occhiali da vista. È la descrizione di Ciro Ascione, l’adolescente di Arzano (NA) che è scomparso sabato sera 20 gennaio 2018 e ritrovato ieri pomeriggio ai margini della linea ferroviaria Napoli-Roma, prima della stazione di Casoria. È subito giallo. Gli investigatori cercano di ricostruire le dinamiche di questa misteriosa storia che sembra essere un puzzle incompleto.

Sabato scorso Ciro aveva preso il treno regionale da Casoria per andare a Toledo dove aveva appuntamento con degli amici per mangiare assieme in una pizzeria di Napoli e incontrare la fidanzata che abita presso i Quartieri Spagnoli. L’ultima volta però è stato avvistato nei pressi della Feltrinelli della stazione di Piazza Garibaldi verso le ore 21:30, all’esterno della Metro della Linea 1. Il suo cellulare ha continuato a squillare fino alle 22:30. Poi è scomparso nel nulla. Le telecamere di sorveglianza hanno perso ogni sua traccia.

Nei successivi quattro giorni le bacheche dei suoi social sono stati affollati da miriadi di messaggi di amici e familiari con l’auspicio che magari li leggesse. C’é chi aveva scritto: “Ciro tutti attraversano periodi no, periodi bui purtroppo noi genitori spesso dobbiamo essere duri per insegnarvi delle regole, ma i tuoi genitori ti amano” oppure: “Devi tornare a casa. Rispondi in chat in privato, solo per farci sapere che stai bene per favore. Se leggi i messaggi e per un motivo non vuoi tornare, ti prego avverti i tuoi genitori che stai bene”. In tutti era accesa la speranza che il caso si risolvesse con un lieto fine. Nessuno si prospettava l’esito di ieri: il ritrovamento del suo cadavere.

Proseguono le indagini degli inquirenti e anche dei collaboratori della nota trasmissione televisiva “Chi l’ha visto?” di Rai3. Ciro è sempre stato un ragazzo tranquillo che non ha mai portato problemi a casa. Ora, dopo giorni di ansia e angoscia, sale nei genitori la fame di giustizia. Anche gli investigatori escludono del resto l’ipotesi di suicidio. Alla trasmissione “Chi l’ha visto? News”, Salvatore Ascione, il padre di Ciro, dichiara: “Non è stato un suicidio: Ciro è stato lanciato dal finestrino del treno. Dicono che mio figlio si è lanciato dal finestrino. Mio figlio non era un ragazzo che aveva dei problemi. Ciro non aveva nessun motivo per suicidarsi. Aveva preso il treno per tornare a casa. Lungo la tratta è stato lanciato dal finestrino”.

Un primo esame della perizia ha evidenziato ferite compatibili con una caduta dal treno, ma le indagini si concentrano in particolar modo su una telefonata anonima che nei giorni scorsi avrebbe annunciato la morte del ragazzo. È pertanto aperta la pista dell’omicidio.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.