Home Napoli Napoli: algerino arrestato dalla Polizia di Stato

Napoli: algerino arrestato dalla Polizia di Stato

1456
SHARE

Nelle prime ore di questa mattina, gli agenti della Polizia di Stato dell’Ufficio di Prevenzione Generale hanno arrestato un cittadino algerino  33enne, Mourri Mohamed Lamine, senza fissa dimora ed irregolare sul territorio, per rapina impropria  e lesioni personali dolose.

Poco prima della 04,00, i poliziotti transitando in Corso Garibaldi, all’altezza del bar Carraturo, vedevano un giovane extracomunitario che si avvicinava, da tergo,  ad un uomo intento a parlare al telefonino  e,  con mossa fulminea,  gli strappava dalle mani  il cellulare scappando in direzione  via del Lavinaio.

Gli agenti lo  hanno immediatamente inseguito , senza perderlo mai di vista, in via del Lavinaio ed via Soprammuro, poi è  sbucato nuovamente su Corso Garibaldi  dove ha incrociato nuovamente la vittima che gli si è parata davanti per bloccarlo.

Vistosi braccato dalla vittima difronte e dagli agenti alle spalle,  per sottrarsi  ai poliziotti ha afferrato il malcapitato per il collo.

La vittima ha immediatamente restituito la presa al collo dell’algerino  consentendo agli agenti di fermarlo e di assicurarlo nell’auto di servizio, recuperando anche il cellulare, marca Wiko, che nella concitazione il ladro aveva gettato in terra.

Prestati i dovuti soccorsi alla vittima che è stato portato all’ospedale Loreto nuovo dove ha avuto una prognosi di sei giorni per contusioni multiple e graffi al collo , è stato invitato negli uffici di Polizia per formalizzare la denuncia.

Anche il Mourri è stato portato in ospedale al Loreto nuovo.  dove la prognosi è stata di giorni tre  per lieve graffio al collo e successivamente arrestato.

La comunicazione dell’arresto e stata fatta  tempestivamente all’Autorità Giudiziaria  che ne ha disposto la temporanea immissione nelle camere di sicurezza per poi sottoporlo al giudizio con rito per direttissima.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.