Home Cultura Pizzeria Fratelli Salvo un salotto tra arte e buon gusto

Pizzeria Fratelli Salvo un salotto tra arte e buon gusto

175
0
SHARE
© foto di Fabio Sasso/flashpressagency.com

Napoli – Un salotto in cui accogliere i nuovi amici e quelli di sempre, nel quale condividere i frutti di una ricerca continua. Si presenta così la nuova pizzeria di Francesco e Salvatore Salvo, in via Riviera di Chiaia 271.

© foto di Fabio Sasso/flashpressagency.com

Nel locale tutto lascia immaginare l’innata propensione di Francesco e Salvatore per l’accoglienza e il loro intento di fare dell’incontro con la pizza un momento emozionale. A partire dalla scelta della sede, quella dello storico palazzo Ischitella alla Riviera di Chiaia. Eretto dal nobile Mattia Casamatte nel XVII secolo, l’edificio passò nelle mani della famiglia Pinto, principi di Ischitella, in seguito alla rivolta capeggiata da Masaniello. Nella seconda metà del XIX secolo divenne dapprima una sede dell’Hotel Gran Bretagna, poi del Riviera. Oggi si presenta in una nuova, raffinata veste grazie alla ristrutturazione degli interni affidata all’architetto Marco Falconio. Alle pareti ci colpiscono gli scatti in bianco e nero di Vincenzo Zannini, che ritraggono una Napoli vista da una nuova prospettiva.

© foto di Fabio Sasso/flashpressagency.com

In questa nuova cornice resta inalterato il gusto di sempre, che si declina in un menu variegato, che denota l’incessante ricerca dei due fratelli: «La continua evoluzione del nostro menu risponde alle esigenze di un pubblico che non viene più in pizzeria solo per sfamarsi ma che vuole vivere di volta in volta una nuova esperienza. Di qui l’attenzione e la valorizzazione delle primizie dell’orto, la selezione di piccole produzioni di alta qualità e la cura per la stagionalità degli ingredienti. Qualsiasi prodotto di cui ci innamoriamo diventa protagonista di nuove proposte». La proposta non poteva non includere i fritti, da sempre fiore all’occhiello di Francesco e Salvatore.

© foto di Fabio Sasso/flashpressagency.com

La cura per i dettagli prosegue al momento del dessert con le creazioni del maestro pasticciere Mario Di Costanzo, che reinterpreta gli antichi sapori in chiave contemporanea.

Completa l’offerta una raffinata carta di vini, allestita in collaborazione con il sommellier Pasquale Brillante. La proposta, già molto variegata per ciò che concerne le referenze campane, prevede un’attenta selezione di etichette italiane e internazionali, una discreta varietà di bollicine, di vini estremi, naturali, biodinamici e due sezioni speciali, quella dei marsala e, prossimamente, dei vermouth.

© foto di Fabio Sasso/flashpressagency.com
© foto di Fabio Sasso/flashpressagency.com
© foto di Fabio Sasso/flashpressagency.com
© foto di Fabio Sasso/flashpressagency.com

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.