Home Calcio Hamsik tra Sampdoria e Cina

Hamsik tra Sampdoria e Cina

823
0
SHARE

di Mario Civitaquale

Napoli Oggi, domenica 3 febbraio post Napoli – Sampdoria, sarebbe dovuto essere il giorno in cui i quotidiani e i siti celebravano il ritorno del Napoli.

Si perché conto i doriani gli azzurri hanno giocato una buona gara, condita da due gol, del solito Milik e del redivivo Insigne, ed hanno regalato a tratti grande calcio, rischiando peraltro poco o nulla.

Un Napoli pre-Milan insomma che ha allontanato le due partitacce di San Siro.

Ma gli elogi agli azzurri sono stati offuscati nei titoli cartacei e online dal possibile passaggio di Marek Hamsik ai cinesi del Dalian.

E’ un’operazione che probabilmente ad inizio stagione non avrebbe creato sgomento: “Hamsik ha fatto il suo a Napoli” si diceva, “ormai e’ in parabola discendente” si aggiungeva, “e poi come regista nel modulo di Ancelotti farebbe fatica” si chiosava.

Ma anche a fine stagione è un’operazione che potrebbe starci, regalando al ragazzo l’opportunità di guadagnare bei “soldoni” e vivere una nuova esperienza. E con un mercato lungo il Napoli avrebbe modo di rimpiazzare lo slovacco.

Ma concludere l’operazione adesso sarebbe uno shock. E un grandissimo errore.

Napoli – Sampdoria ha ulteriormente confermato che il Napoli con Hamsik è tutta un’altra squadra.

Unico giocatore di pensiero in rosa, che con la testa arriva dove non riesce con la corsa, capace di verticalizzazioni da ed in ogni parte del campo con ambedue i piedi, una “lavatrice” umana che pulisce palloni sporchi con tocchi di prima che sembrano facili ma che altri ne farebbero almeno tre.

Gli si avvicina moltissimo Fabian Ruiz, talento mostruoso. Ma è ancora in crescita e pertanto discontinuo. E soprattutto non basterebbe.

Considerata infatti la partenza di Rog, il Napoli senza Hamsik perderebbe un altro centrale di centrocampo e, dato che Zielinski lì in mezzo è da rivedere, sarebbe poco logico cedere Marek adesso.

L’offerta, da ciò che trapela, è allettante: al club partenopeo andrebbero 20 milioni, 9 all’anno per il giocatore.

E lo stesso Ancelotti nel post partita sembrava quasi rassegnato: “Il giocatore ha espresso la volontà di fare questa nuova esperienza. Ha dato tanto e nessuno in società gli ha detto no. C’è una trattativa in corso e vedremo cosa succederà”.

Ma il centrocampista del Napoli uscendo dal San Paolo ha smentito, rispondendo ad un tifoso che gli chiedeva un saluto dopo aver sentito da Ancelotti che potrebbe andare in Oriente: “Ma quale saluto…” .

Ma si sa il calciomercato è così.

Giorni di attesa quindi, sperando che Hamsik resti al Napoli.

Attenzione, da Napoli è partito Maradona, quindi non si tratta di affezione o sentimentalismo. Ma ad oggi, tecnicamente, tatticamente e razionalmente il Napoli non può assolutamente prescindere da Hamsik

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.