Home Cultura Ehi, ma lo sapete cos’è successo nell’oggi di 170 anni fa?

Ehi, ma lo sapete cos’è successo nell’oggi di 170 anni fa?

500
0
SHARE

È successo che quei pazzi, giovani ed eretici dei Mazziniani e Repubblicani italiani s’inventarono la scuola dell’obbligo, stabilirono che l’insegnamento non avesse costrizioni, e decisero che questa istruzione libera e obbligatoria sarebbe stata tutta a carico dello Stato. E perché? Perché sognavano un popolo colto che si determinasse in base ai doveri e all’educazione, e non sui diritti e sulle pulsioni, perché sognavano un popolo che sapesse riconoscere e distruggere una fake news e non che la diffondesse all’osteria.

E poi? E poi è successo che sempre quei pazzi, giovani ed eretici dei Mazziniani e Repubblicani italiani approvarono il suffragio universale, perché sì, fuggito il papa da Roma e non riconosciuti mai più i titoli nobiliari, senza leader, guru, capipopolo e capitani, nell’oggi di 170 anni fa uno valeva veramente uno.

170 anni fa è successo che la grandezza morale di quegli uomini decise di lottare per gli Italiani, e di pensare davvero «prima gli Italiani», ma siccome il prima senza il dopo è in realtà il nulla, fondarono nel subito del presente uno Stato che riguardasse tutti i popoli come fratelli, rispettando ogni nazionalità, e guardando alla sovranità d’Europa e non al sovranismo di cortile.

E sapete questo Stato come l’hanno organizzato? Con i Municipi, interessi locali a cui riconoscere un’equa distribuzione delle risorse, mica con gli slogan sull’autonomia. E poi decisero che i giudici non fossero mai più dipendenti da altri poteri dello Stato, e che gli ebrei fossero persone, mai più reietti rinchiusi nel ghetto, perché sì, quei pazzi, giovani ed eretici dei Mazziniani e Repubblicani italiani sognavano in grande e amavano l’individualità dell’uomo, un miglioramento di cittadinanza del singolo su cui poi aggregare la comunità con i gruppi mutualistici e cooperativi, non con tessere e navigator.

Ah, già, 170 anni fa è successo che quei pazzi, giovani ed eretici dei Mazziniani e Repubblicani italiani abolissero la pena di morte, perché la vendetta è solo delle bestie, non dell’Uomo.

Insomma, sapete allora cos’è successo veramente 170 anni fa?
È successa un’esperienza straordinaria che 170 anni dopo non ha bisogno di revisionismi e non ha bisogno di autocritiche. Perché fu una rivoluzione, ma altro che utopia marxista, e fu anche un miracolo, ma senza chiesa e senza santi, perché fu laico e aconfessionale.

Ed è per questo che oggi, anche se non vi sembra ma più che mai, dev’essere un grande giorno di vera Festa civile e nazionale. Di luminose certezze di cui non possiamo fare a meno.

Sapete cos’è davvero questo numerone tondo «170 anni fa», anzi CLXX Anniversario della Repubblica Romana che i pazzi, giovani ed eretici Mazziniani e Repubblicani italiani vi vogliono oggi regalare e far ricordare?
È l’Italia che da espressione geografica diventa Nazione.
È il mito Risorgimentale che da sogno ideale diventa Storia.
È il punto più alto della nostra Patria.

9 febbraio 1849. «Roma, Repubblica, Venite!».

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.