Home Cronaca «Salviamo gli Incurabili»: i napoletani in difesa del loro patrimonio artistico.

«Salviamo gli Incurabili»: i napoletani in difesa del loro patrimonio artistico.

471
0
SHARE
Ph. Manuela Ricci/Flashpressagency.com

di di Manuela Ricci

Napoli – «Salviamoli noi» recita lo slogan lanciato dai cittadini scesi in piazza per difendere la farmacia degli Incurabili, un luogo dove arte e scienza si intrecciano mirabilmente. Il sit-in di protesta, in sostegno del prezioso bene culturale situato nel centro storico napoletano, nasce dalla chiusura di questo capolavoro del barocco-rococò settecentesco, avvenuta in seguito al lento collasso della struttura ospedaliera omonima. Il crollo ha portato anche al blocco operatorio dell’ospedale e di alcuni reparti, con conseguente trasferimento di alcuni pazienti in altre strutture, nonché allo sgombero delle abitazioni ubicate nell’edificio a via Della Consolazione, che ha lasciato per strada ben ventuno famiglie.

Ph. Manuela Ricci/FPA

All’iniziativa, organizzata da Identità Insorgenti, in collaborazione con il comitato Portosalvo, hanno preso parte anche queste stesse famiglie sfollate, le quali attualmente sono soggette a continui trasferimenti legati alla disponibilità degli alberghi ai quali vengono assegnati. «Ci hanno fatto lasciare casa nel giro di due ore, senza che nessuno controllo fosse fatto – afferma Luisa Raucci, una donna sfollata – Le nostre case resistono da tanti anni, hanno superato terremoti ed eventi peggiori; per farci sgomberare devono mostrarci un documento che attesti l’effettiva pericolosità dello stabile, per iniziare a fare i lavori e consentirci poi il rientro.

Ph. Manuela Ricci/FPA

In due ore non è possibile ciò, ci avete solo traumatizzato.» «Qualcuno deve assumersi la responsabilità di quello che sta succedendo – dice in tono accorato Lucilla Parlato, direttrice di Identità Insorgenti – Dato che a Napoli non siamo in grado di farlo da soli, MiBAC intervieni, Bonisoli vieni qua, vieni a vedere che cosa sta succedendo.» «Incurabili… un nome che dice tutto. Questa struttura e l’intero centro storico di Napoli versa in una situazione incurabile a seguito del degrado e della mancanza di attenzione delle diverse amministrazioni che si sono susseguite – aggiunge Antonio Pariante del Comitato Portosalvo – L’incurabilità è ovunque in questa città, ma c’è bisogno di fare qualcosa, in maniera urgente e immediata.» 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.