Home Economia L’assemblea permanente dei dottori commercialisti si è riunita a Napoli lo scorso...

L’assemblea permanente dei dottori commercialisti si è riunita a Napoli lo scorso weekend

701
0
SHARE

NAPOLI – Sabato 11 maggio si è tenuto a Napoli il secondo raduno della “Assemblea permanente dei Commercialisti”, con una nutrita partecipazione di commercialisti provenienti da più Regioni. Molti gli argomenti trattati, in particolare le proposte di riforma della Categoria. Non sono mancate critiche al Consiglio Nazionale, accusato di scarsa iniziativa e di disertare le sedi istituzionali e tavoli di lavoro del Mef, mentre altri Ordini stanno conseguendo importanti risultati per i propri rappresentati, come i Consulenti del lavoro, ed altri si oppongono sistematicamente all’ampliamento di competenze per i commercialisti, come la possibilità di redigere atti costitutivi di società di persone e trasferimenti di azienda (notai).

Ancor più criticata, è l’insistenza del Cn su specializzazioni e scuole di alta formazione, ovvero le uniche modifiche all’ordinamento professionale del 2005, tra le tante ipotizzate, che tenta di portare avanti in sede legislativa, anche con una Proposta di legge del luglio 2018, mentre è inesistente qualsiasi altra iniziativa, ancorchè accennata anche durante gli “Stati Generali” del 9 maggio scorso, tendente ad una semplificazione dell’attività, ormai gravata da innumerevoli adempimenti e scadenze di tipo telematico, da orari di lavoro ormai dilatati, e da costi insopportabili per i piccoli studi, ovvero circa il 90% dei 118 mila iscritti, la cui posizione si sta sempre più distanziando dal vertice nazionale. Il tutto, tra l’altro, nel persistente “silenzio” degli Ordini locali, ovvero le istituzioni che dovrebbero rappresentare le proteste degli iscritti nei confronti del Consiglio nazionale.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.