Home Calcio Il “muro” azzurro.

Il “muro” azzurro.

388
0
SHARE

Napoli- Dopo il primo giorno di ritiro a Dimaro le indicazioni arrivate ad Ancelotti sono di una squadra che sembra già più competitiva rispetto a quella dello scorso anno: a differenza delle altre formazioni che puntano al titolo gli azzurri, non avendo cambiato allenatore, partono da un sistema di gioco già rodato con l’inserimento di giocatori importanti come Manolas e Di Lorenzo (aspettando l’arrivo di Rodriguez).

Dopo le prime fasi del calciomercato è evidente che anche De Laurentiis ha messo a fuoco che i trofei si vincono iniziando dalla difesa: infatti dopo la partenza di un giocatore come Albiol che è stato tanto importante, sia tecnicamente che a livello carismatico, all’interno della rosa partenopea, è arrivato a sostituirlo Manolas, in quanto Chiriches e Maksimovic pur essendo due buone riserve, non avrebbero dato le stesse garanzie del centrale greco.

Probabilmente Giuntoli si è assicurato uno dei migliori centrali in circolazione in Italia ed anche in Europa che, pur avendo dei limiti nell’impostazione del gioco, ha sicuramente come dote di spicco quella dell’esser quasi insuperabile nell’uno contro uno. Se si associa a questo acquisto, l’arrivo di Di Lorenzo e il riscatto di Ospina, è evidente l’attenzione della società a rinforzare la retroguardia. Tuttavia il mercato del Napoli non si è ancora concluso: dopo le probabili cessioni di Hysaj e Rui, molto probabilmente ci sarà l’arrivo di un esterno sinistro di difesa. Il giocatore più atteso dai tifosi, invece, è James Rodriguez, il cui arrivo non è ancora certo, ma se dovesse saltare l’affare arriverebbe un calciatore di egual valore: sono da tenere in considerazione ancora i nomi di Lozano e di Icardi.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.