Home Calcio Juventus – Napoli nel momento più giusto

Juventus – Napoli nel momento più giusto

529
0
SHARE

di Mario Civitaquale

Napoli E’ il giorno del big match Juventus – Napoli.

Qualcuno dice troppo presto, essendo solo la seconda giornata.

Il ragionamento, matematicamente e logicamente, non sta in piedi.

Ed infatti ogni partita del campionato di Serie A, giocata da settembre a maggio, vale sempre 3 punti.

Perciò dire è troppo presto non ha senso da questo punto di vista.

Quando però una partita può valere sei punti in quanto scontro diretto e crocevia del campionato, diviene una sorta di finale. Pertanto quando ed in che condizione giocarla conta molto.

E Juve – Napoli vale 6 punti.

Non vi è dubbio infatti che, salvo un campionato perfetto dell’Inter, bianconeri e napoletani si contendano lo Scudetto.

La Juve parte sicuramente avanti nei pronostici. Ma il Napoli è fortissimo.

Completo in tutte le zone di campo con un doppio profilo, con una rosa di uomini con caratteristiche diverse ma complementari, con almeno 5-6 giocatori che sono tra i migliori in Europa nel loro ruolo. E soprattutto col tecnico più vincente al mondo che parla di Scudetto.

Pertanto, posto che Juve – Napoli è già partita-Scudetto, atteso che verosimilmente con le altre di A, le due compagini maggiori faranno in media gli stessi punti, a questo big match ci arriva meglio il Napoli.

Per almeno tre ragioni.

Innanzitutto la condizione fisica.

Sia il precampionato che la prima giornata hanno mostrato due squadre naturalmente non ancora al top ma un Napoli più avanti nella condizione e più in palla.

C’è poi da considerare l’organizzazione di gioco.

I metodi e gli schemi di Sarri, nuovo allenatore bianconero, si assimilano nel tempo ed il Napoli ne è stato testimone. In più l’ex tecnico del Chelsea è spesso lontano dai campi di gioco alle prese con un problema di salute.

Certo la Juve ha elementi capaci di risolvere da soli la partita. Ma, come si è visto a Parma, manca del tutto un filo conduttore del gioco.

Il Napoli di Ancelotti, all’opposto, è più rodato, abituato a giocare insieme, essendo il tecnico al secondo anno e non avendo cambiato più di tanto i titolari.

Infine lo stato psicologico.

Il Napoli arriva a Torino col massimo carico di fiducia, dopo la vittoria di Firenze, un mercato pressochè perfetto in entrata ed in uscita e un Ancelotti che parla continuamente di vincere.

La Juve, invece, deve smaltire la batosta del grave infortunio al suo capitano e uomo-simbolo Chiellini, con un mercato ancora in alto mare e una rosa di scontenti e con un tecnico che, non per sua colpa, è lontano dalla squadra.

Insomma, posto che Juve – Napoli varrà sempre 6 punti, alla prima come all’ultima giornata, è sicuramente meglio giocarla stasera.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.