Home Cultura Orgoglio italiano. Gianluca Sciarpelletti al Belk Theatre NC U.S.A.

Orgoglio italiano. Gianluca Sciarpelletti al Belk Theatre NC U.S.A.

365
0
SHARE

Napoli – grande successo, recita la nota del critico Paolo Battaglia La Terra Borgese – del tenore Gianluca Sciarpelletti, interprete del ruolo di “Macduff” nell’opera Macbeth di G.Verdi, nuova produzione dell’Opera Carolina al Belk Theatre NC U.S.A.
Un successo personale del tenore Gianluca Sciarpelletti che ha saputo ben interpretare il ruolo di “Macduff” a lui affidato, quale nobile scozzese, guerriero e patriota, che si farà condottiero, per salvare la sua patria e restituire un giusto Re alla Scozia.
Presenza scenica imponente, con una voce piena di armonici dal colore bronzeo, hanno dato vita ad un Macduff condottiero eroe, capace di affrontare il Re Macbeth ed ucciderlo nella cruenta battaglia, per restituire la corona al Re di Scozia.
Una voce solida e piena, sempre presente, anche nei concertati, che ha sfoggiato tutta la sua potenza nell’aria “Ah la paterna mano” dove, sicuro e puntuale negli acuti e nella cadenza finale, ha mandato in visibilio il pubblico che gremiva il grande Belk Theatre, che apprezzava la performance del tenore Gianluca Sciarpelletti, con scroscianti applausi e unanimi consensi. Stessa cosa al finale dell’opera, giunti ai ringraziamenti, il pubblico ha ricambiato la generosità vocale del nostro tenore Sabino, con grandi consensi, applausi e standing ovation.
Una produzione di grande livello questa che ha visto sul palcoscenico un cast eccezionale: il grande baritono Mark Ricker, nel ruolo di “Macbeth”, artista americano con oltre 30 anni di carriera che ha calcato i più grandi palcoscenici del mondo, dal Metropolitan di N.Y all’Arena di Verona e ad altri dei più grandi teatri del mondo, che ha magistralmente interpretato il ruolo a lui affidato, voce splendida, grande esperienza, e carisma del grande artista; il soprano Othalie Graham, nel ruolo di “Lady Macbeth”, bravissima ad interpretare il difficilissimo ruolo in particolare si è fatta apprezzare nella scena del sonnambulismo con una mezza voce elegante dal timbro pieno fino sui sovracuti puntuali; il baritono Song Zaikuan nel ruolo di “Banquo”, giovane promettente artista Cinese con voce solida e squillante, il tenore Johnathan Kaufman “Malcom”bravo dell’interpretare il ruolo a lui affidato. Tutti bravi anche gli altri componenti del cast, il coro e l’orchestra dell’Opera Carolina, sapientemente condotta da Direttore d’orchestra Maestro James Meena.
Una nota particolare merita la splendida regia firmata dal Maestro Ivan Stefanutti, noto regista famoso per le sue produzioni fedeli ma innovative, che ha saputo sapientemente dosare la più rigorosa e fedele ambientazione storica del capolavoro Verdiano, unendovi la tecnologia innovativa e di grande effetto del video editing, e coadiuvato dal bravissimo assistente Filippo Tadolini, ha creato ambientazioni suggestive quanto spettacolari che hanno permesso allo spettacolo di affascinare il pubblico non solo con la musica ma anche con le scene meravigliose, sfolgoranti e vive grazie anche al contributo degli splendidi costumi dell’atelier veneziano di Stefano Nicolao.
Un Made In Italy vincente, qui all’Opera Carolina che ha inaugurato la stagione operistica con questa riuscitissima nuova produzione di Macbeth al Belk Theatre.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.