Home Medicina Domani a piazza dei Martiri visite mediche gratuite

Domani a piazza dei Martiri visite mediche gratuite

L’iniziativa è stata promossa da commercialisti, giornalisti, avvocati, medici e con la collaborazione dell'Ordine di Malta Corpo Italiano di Soccorso

191
0
SHARE

NAPOLI – Fare prevenzione in modo inusuale fuori dalle tetre mura degli ospedali in un ambiente che faccia meno paura, e con tanti specialisti, pronti a rispondere per una intera giornata alle domande ed alle curiosità degli utenti. Questo è l’intento dei promotori dell’iniziativa si terrà domani mattina a Napoli in piazza dei Martiri (Palazzo Calabritto).

L’Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Napoli, presieduto da Vincenzo Moretta, il Comitato Pari Opportunità dell’Ordine, attraverso la presidente Maria Luigia Vitagliano, le consigliere delegate dell’Odcec di Napoli Liliana Speranza e Carmen Padula, la componente del Commissione Pari Opportunità, Maria Pia Principe, la Fiddoc (Federazione italiana donne dottori commercialisti), con la presidente Antonella La Porta e la consigliera Fabiana di Lauro, l’Ordine di Malta Corpo Italiano di Soccorso rappresentato da Enzo Esposito, capo del raggruppamento Campania, ed Emanuela di Napoli Pignatelli (EP Congressi), sono i promotori dell’evento che è patrocinato da Comune di Napoli, Ordine dei Giornalisti della Campania, Ordine degli Avvocati e Università degli studi della Campania “Luigi Vanvitelli”.

“Per il secondo anno consecutivo l’Ordine dei giornalisti della Campania aderisce ad una giornata importante per diffondere la cultura della prevenzione. Una iniziativa – ha sottolineato Ottavio Lucarelli, numero uno dei giornalisti in Campania – che coinvolge la Casagit, la nostra struttura sanitaria che è un modello da tutelare e rafforzare. Grazie, quindi, alla Fiddoc, al Cpo dell’Ordine dei dottori commercialisti e degli esperti contabili, ed a tutto il Comitato Organizzativo”.

Per Maria Luigia Vitagliano “è di fondamentale importanza diffondere la cultura della prevenzione tra i professionisti e i cittadini. Da qui l’esigenza di organizzare una giornata in cui le porte dell’Ordine saranno aperte alla popolazione”.

Secondo Antonella La Porta “è necessario avere a cuore la propria salute ed il proprio benessere come persone, ma soprattutto come professionisti e ciò si traduce nella capacità di potersi dedicare a curare nel miglior modo possibile le posizioni che ci vengono affidate”.

Nella corso della giornata interverranno  i referenti delle casse previdenza.

“Le Casse di previdenza – ha evidenziato Paolo Longoni, consigliere della Cassa di previdenza dei ragionieri e degli esperti contabili –  sono impegnate sul fronte del welfare attivo. Infatti, oltre

alle prestazioni assistenziali classiche, sono state attivate nuove misure volte a favorire il benessere del professionista al fine di una continuità reddituale”.

Mario Santoro (Cassa Forrense) ha rimarcato che “si è provveduto a sviluppare l’assistenza e il welfare attivo privilegiando le donne e i giovani con l’esonero del pagamento dei contributi alle colleghe in maternità per i primi due anni di vita del bambino e con la sottoscrizione una polizza sanitaria gratuita per tutti gli iscritti. Per i giovani, appena iscritti, sono previste convenzioni”.

Fabrizia Krogh, presidente della Commissione Pari Opportunità dell’Ordine degli Avvocati ha reso noto che è “necessaria una sensibilizzazione nella prevenzione delle malattie oncologiche. La cassa Forense prevede una polizza integrativa e la possibilità di effettuare chek up entro un importo di euro 2.000. Firmato un protocollo d’intesa in caso di malattie gravi e debilitanti per la trattazione delle cause,  e la legge sul legittimo impedimento”.

L’evento è rivolto a diverse platee di utenti, la prima è la popolazione, perché la ‘prevenzione’ è sicuramente un risparmio in termini economici, godere di buona salute vuol dire spendere meno in cure sia in termini di moneta che di tempo, ed anche se fare una visita quando si gode di buona

salute appare un dispendio inutile, invece è estremamente importante, perché la diagnosi precoce in tantissime patologie è fondamentale, avvicinare la gente a questo tipo di cultura è sempre molto difficile,  offrire la possibilità di farlo in contesti diversi è senza dubbio un modo di avvicinare i più refrattari.

La platea dei giornalisti, che sono coloro che divulgano la prevenzione, dare loro la possibilità di incontrare tanti specialisti, tutti insieme, è a parere degli organizzatori estremamente importante, anche per combattere il fenomeno sempre più dilagante delle fake news in sanità. Fornire le conoscenze e gli strumenti utili a coloro che sono i principali attori della comunicazione è di fondamentale importanza per una corretta diffusione delle basilari regole di ben essere.

I commercialisti e gli avvocati, perché possano meglio conoscere ed approfondire i temi della prevenzione attraverso un approfondimento su quelle che sono le loro Casse di Previdenza, che spesso non vengono utilizzate nel senso più pieno della loro essenza.

La giornata si articolerà in maniera differente e con percorsi diversi per le tre platee, un evento unico nel suo genere, che è partito in sordina tre anni fa e che si sta affermando con forza sempre crescente con l’andare del tempo. Per usufruire delle visite specialistiche sarà sufficiente andare all’Ordine dei dottori commercialisti  e degli esperti contabili di Napoli  (piazza dei Martiri, 30, Palazzo Calabritto) primo piano a partire dalle 9,30 di domani, martedì 26 novembre alle visite si accederà in ordine di arrivo. Nell’ambito delle attività saranno differenti le visite specialistiche a disposizione degli utenti. Partendo dalla diagnosi precoce del diabete, misurazione della glicemia da sangue capillare e valutazione del rischio cardio-vascolare con un questionario validato a livello internazionale, con Gerardo Corigliano e Cristina de Fazio, presenti anche le associazioni dei pazienti diabetici con Carmen Gargano. E ancora Maria Carmela Annunziata e Gaia De Fata, dermatologhe che con i colleghi della Fondazione Melanoma Marco Palla, Luigi Scarpato e Rossella di Trolio effettueranno gli screening per i “nei” Rossella Aurilio, psicologa e psicoterapeuta, con lo staff del centro Iter sarà a disposizione di quanti vorranno.

Nicola Colacurci, ginecologo, con cui sarà possibile affrontare tematiche che vanno dall’adolescenza alla post menopausa. Un team composto da Flavia Correale, endocrinologa e dietologa, Brunella Guida, dietologa e Rossella Trio, nutrizionista, per affrontare la dieta nel modo più corretto dal punto di vista nutrizionale.

Giuseppina Mirra, presidente Sifel e Marina Tripodi (Centro della Voce) effettueranno valutazione logopediche su adulti e bambini. Eugenio Procaccini ed il suo staff di senologi in un inedito team con Sonia Tamasi, radiologa saranno a disposizione per consulenze senologiche con ecografia. Ma gli organizzatori hanno pensato anche agli uomini, coinvolgendo Roberto Sanseverino, urologo.

Lo staff ed i medici coinvolti da Ortopedia Meridionale di  Salvio Zungri effettueranno visite posturali ed esami baropodometrici, e Marco Scarola, fisioterapista potrà mostrare gli esercizi più validi in caso di dolori muscolari.

Sono molti quelli che sottovalutano la prevenzione in odontoiatria Antonio Fresa, effettuerà un test speciale per la prevenzione del HPV del cavo orale, Lanfranco e Luca Scaramuzzino si occuperanno di prevenzione flebologica.

Katherine Esposito  e Giuseppe Bellastella daranno consigli sulla prevenzione della Sindrome Metabolica. Sarà inoltre possibile ascoltare le relazioni, ma anche intervenire nella discussione ed esporre i propri dubbi a Giovanni Docimo, chirurgo, Francesco Corcione,  Sanità Pubblica,  Giovanni Liguori, oculista e medico legale, Ciro Mauro, cardiologo, Dardo Menditti, odontoiatra, Nicola Mozzillo,  chirurgo, Salvatore Putignano, geriatra, Rosalba Urbano, medico Medicina Generale, Cosma Cosenza, ginecologo, Gennaro Arpino, geriatra, endocrinologo, Ugo Oliviero, ecocolordoplergrafia, Ester Ricciardelli, psicologa, Paola Vairano, responsabile ‘Promozione della salute’.

Un evento quindi insolito ed estremamente interattivo, pensato per figure professionali diverse e popolazione che ha come unico obbiettivo la preservazione della Salute come bene primario di ogni individuo.  Una giornata da trascorrere pensando a se stessi, ma portando anche i figli o il partner, per imparare qualcosa di nuovo o semplicemente per approfondire qualche argomento.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.