Home Food PRIMA DEGLI AUGURI DEI BACI E DEGLI ABBRACCI, LA TRADIZIONE

PRIMA DEGLI AUGURI DEI BACI E DEGLI ABBRACCI, LA TRADIZIONE

796
SHARE

Napoli è fatta di piccoli riti. Come fossero degli amuleti portafortuna. Luoghi in cui si torna sempre. Gesti che si ripetono, ricordi che sanno tornare. Napoli è fatta di tradizione, di quella che scorre nelle sue viscere e nelle sue botteghe che quella tradizione ancora la sanno scegliere.

È il caso di Salvatore, Pasquale ed Annalisa che in una macelleria nel cuore del napoletano – al civico 57 di via Antonietta de Pace – in questi giorni di festa di smania e frenesia hanno accolto i clienti, pronti alla corsa della spesa natalizia, con un bouffet che profumava di casatiello fatto in casa, di salumi e di formaggi e di pasta e patate con provola a profusione – che non esiste altro odore che più mi ricordi casa.

È così che in quest’epoca di nuovelle cousine c’è chi ancora sceglie di elogiare la semplicità, madre di tutte le cose più belle.

E alla fine penso che questa città si salverà in qualche modo. Aggrappandosi alla bellezza. Ai desideri. Al pezzo di cielo sopra di noi. E in certi giorni alla tradizione, alla quale – come amo sempre dire – il cuore e l’anima ritornano sempre.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.