Home Cultura “Scene da Faust” di Federico Tiezzi e l’immortalità di Goethe

“Scene da Faust” di Federico Tiezzi e l’immortalità di Goethe

576
SHARE

RECENSIONE – Lo spettacolo “Scene da Faust” è stato rappresentato presso il Teatro Mercadante di Napoli fino alla scorsa domenica 9 febbraio. Per la regia di Federico Tiezzi proporre al pubblico la celeberrima opera di Johan Wolfgang Goethe è stata una bella scommessa per due ragioni principali. Innanzitutto il capolavoro originale da cui la rappresentazione ha tratto spunto è un lavoro monumentale composto in sessant’anni. Pertanto è stata eseguita in primis un’accurata selezione delle scene da portare sul palco affinché fossero adeguatamente rappresentative e compiute. In secondo luogo viviamo in un’epoca in cui i cattivi esercitano abbastanza fascino sugli spettatori. Il metro di misura della morale è mutato. Dunque non è facile impressionare o indignare oltre le aspettative il largo pubblico banalmente con la vicenda di Faust sedotto da Mefistole e pronto finanche a vendere l’anima al diavolo pur di soddisfare i propri desideri, la sete di conoscenza e i pruriti sessuali. La scenografia asciutta e la notevole interpretazione degli attori hanno audacemente sfidato la sorte, riuscendo in ogni caso a trasmettere l’immortalità del Faust, a celebrarne la divisione fra bene e male che è emblematica della condizione umana di ieri, di oggi e di domani.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.