Home Cronaca Il giovane Ugo Russo ucciso per un tentativo di rapina ad un...

Il giovane Ugo Russo ucciso per un tentativo di rapina ad un carabiniere in borghese

1376
SHARE

Napoli – secondo una prima ricostruzione, il carabiniere fuori servizio viaggiava a bordo della sua auto lungo via Orsini quando sarebbe stato avvicinato dal 16enne che gli avrebbe intimato di consegnare denaro ed altri oggetti di valore sotto la minaccia di un’arma. Il carabiniere avrebbe reagito estraendo a sua volta una la pistola e avrebbe fatto fuoco esplodendo almeno tre colpi. Il giovane trasportato in ospedale sarebbe morto a causa di un proiettile che lo ha raggiunto alla testa.

Le condizioni di Ugo Russo sono apparse subito molto gravi. A portarlo al pronto soccorso del Vecchio Pellegrini intorno alle 5.00 del mattino alcuni amici: purtroppo però nonostante il tempestivo intervento dei sanitari il 15enne è morto nel corso di un intervento chirurgico. Adesso il carabiniere si trova ora in caserma e viene ascoltato dai colleghi.

In via Generale Orsini, a ridosso del lungomare di Napoli che porta verso il Maschio Angioino, dove ha avuto luogo la rapina le forze dell’ordine hanno trovato una pistola, probabilmente la stessa che stava usando Ugo Russo al momento della rapina.

Ma non finisce qui, appena avuta la notizia della morte del ragazzo nei quartieri spagnoli di Napoli e’ scattata la ritorsione contro. gli uomini della benemerita. Nei pressi della caserma Pastrengo, sede del comando provinciale dei carabinieri di Napoli, numerosi scooter con uomini armati hanno fatto fuoco in aria. Una ‘stesa’, come comunemente indicata nel gergo delinquenziale. Anche se non ci sono conferme ufficiali della sparatoria, molti operatori delle forze dell’ordine hanno comunicato la notizia via radio e sono partiti pattugliamenti notturni, per evitare altre azioni dopo la devastazione del pronto soccorso dell’ospedale dove il ragazzo è morto

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.