Home Caserta Mondragone: tensione tra bulgari e residenti, ferito poliziotto

Mondragone: tensione tra bulgari e residenti, ferito poliziotto

877
SHARE

Mondragone (CE) Esplode la tensione ai confini della zona rossa di Mondragone, comune del litorale casertano. Il focolaio Covid divampato nella comunità di braccianti bulgari che vive nei palazzi dormitorio della ex Cirio accende gli animi scatena un altro virus, quello dell’intolleranza. La situazione diventa incandescente dopo alcuni minuti di provocazioni reciproche tra le due fazioni. I bulgari in quarantena affacciati ai balconi, gli italiani in strada. Da un palazzo volano sedie di legno, per reazione viene sfondato il vetro di un furgoncino, divelta la targa di un’auto in sosta, portata in trofeo al grido di “Mondragone siamo noi”.

In mattinata, i bulgari avevano protestato per chiedere cibo e la possibilità di uscire per guadagnarsi da vivere nei campi come braccianti. Nel pomeriggio, una piccola folla di italiani chiede il rispetto delle prescrizioni. E basta un attimo per sfiorare lo scontro alle due comunità. Non a caso il vescovo di Sessa Aurunca, monsignor Piazza, aveva lanciato un appello a evitare ogni forma di xenofobia. Nel tardo pomeriggio i manifestanti bloccano la statale Domiziana.

Sono arrivati a quota 43 i casi di positività al Covid nel focolaio emerso nel complesso residenziale ex Cirio, a Mondragone. L’unità di crisi della Regione Campania fa sapere che alle ore 18 del 25 giugno i tamponi esaminati da inizio screening (sabato 20 giugno) sono stati 727. Quelli risultati positivi sono 43.A Mondragone vive una folta comunità di cittadini bulgari, molti dei quali positivi (asintomatici) al virus. Stamane sono esplose le protesta sia dei bulgari (che vogliono andare a lavorare e contestano la chiusura nella zona rossa), sia dei residenti che mal sopportano le presenze straniere.

Dice il presidente della Regione, Vincenzo De Luca: “Questa mattina ho avuto un colloquio con la ministra dell’Interno Luciana Lamorgese in relazione alla zona rossa istituita negli ex palazzi Cirio di Mondragone. Ho chiesto l’invio urgente di un centinaio di uomini delle forze dell’ordine per garantire il controllo rigoroso del territorio. La ministra ha annunciato l’arrivo di un contingente dell’Esercito”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.