Home Napoli Covid, Di Mauro Direttore Generale Ospedale dei Colli: “L’incremento dei casi è...

Covid, Di Mauro Direttore Generale Ospedale dei Colli: “L’incremento dei casi è dovuto a irresponsabilità”.

1290
SHARE

L’appello ai giovani di Maurizio Di Mauro,  Direttore Generale dell’Ospedale dei Colli: “Dovete avere responsabilità. Se così non sarà, allora ben vengano indicazioni più restrittive”.

In questi giorni a cavallo di Ferragosto in Campania si è registrato un incremento dei contagi, la maggior parte dei quali, dovuto a casi importati da cittadini campani rientrati dalle vacanze all’estero.

La situazione ci riporta indietro alla fase iniziale, con un aumento del numero dei positivi paragonabile ai dati registrati in aprile e che potrebbe tradursi, soprattutto in vista del rientro dalle vacanze e della riapertura delle scuole, in un nuovo stato di emergenza.

Dal Cotugno, il Direttore generale dell’Azienda ospedaliera dei Colli di Napoli, Maurizio Di Mauro, fa un appello rivolgendosi ai giovani: “In queste settimane è venuta fuori tutta l’irresponsabilità del non aver adottato alcuna precauzione nonostante tutto quello che abbiamo passato dall’inizio di questa epidemia. Noi medici lanciamo un grido di rabbia e dico ai giovani: dovete avere responsabilità, divertitevi ma pensate che questo è un anno particolare in cui qualche sacrificio si deve fare”.

Analizzando i numeri dei contagi, emerge che l’età media dei positivi al Covid 19 si è abbassata di molto, attestandosi intorno ai 40 anni. ”I nuovi casi che registriamo in Campania – commenta Di Mauro – sono per la maggior parte tutti di importazione. Si tratta di soggetti che sono stati all’estero”.

Il timore è che i giovani di ritorno dall’estero seppure asintomatici, possano generare la diffusione del virus nel proprio nucleo familiare. “I ricoveri di persone in età più avanzata – afferma Di Mauro – sono diretta emanazione di un contagio avvenuto attraverso i giovani rientrati in massa dalle vacanze”.

La situazione è ancora controllo grazie anche alla rete degli ospedali Covid attivi in Campania, ma nel frattempo i posti nella terapia sub intensiva dell’ospedale Cotugno sono esauriti. Quasi al completo anche in ricovero ordinario, dove su 16 posti a disposizione, sono 15 i ricoverati. In terapia intensiva, invece, vi è un solo paziente.

Nelle parole di Di Mauro, si legge ”forte preoccupazione” in vista dell’imminente avvio dell’anno scolastico. ”Stiamo vivendo – ha affermato – una situazione assolutamente comparabile a quella della fase iniziale: il virus non si e’ attenuato, cosa che avevamo sempre detto. Fino ad oggi in Campania a limitare la diffusione del virus era stato il distanziamento e l’uso della mascherina e ancora oggi, se ci rapportiamo ad altre regioni, ci troviamo in una condizione sotto controllo in cui non abbiamo gravi conseguenze ma – sottolinea il Dg – rischiamo che il virus si possa diffondere per la non osservanza delle regole.

Se così non sarà – conclude Di Mauro- allora ben vengano indicazioni più restrittive perché non ci possiamo consentire, dopo tutto il lavoro fatto non solo al Cotugno ma in tutti gli ospedali campani e dalla rete territoriale, che si possano mettere in difficoltà i criteri di assistenza”.

G.S.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.