Home Napoli Elezioni regionali: manager del pellame e borse di lusso candidato ad Avellino...

Elezioni regionali: manager del pellame e borse di lusso candidato ad Avellino per il partito animalista. Bufera su Davvero Sostenibilità e Diritti, la lista a sostegno di De Luca presidente.

1348
SHARE

Il Direttivo del Partito Animalista Italiano ha disposto il commissariamento della lista in Campania, con la nomina “ad horas” a Commissario per la Campania di Cristiano Ceriello, presidente del PAI.

Lo scorso 28 agosto era stata presentata ad Avellino la lista animalista, Davvero Sostenibilità e Diritti – Partito Animalista Italiano, a sostegno di De Luca presidente e tra i candidati figurava Gabriele Buonanno, che si dichiarava animalista convinto.

“Saremo la sorpresa delle elezioni in Campania”, avevano dichiarato durante la presentazione della lista, ma la sorpresa è stata scoprire che uno dei candidati è un manager di un’azienda di pellami.

Dal curriculum e dai suoi profili social è emerso che Buonanno sarebbe il brand manager di un’azienda di pellame e di produzione di borse di lusso ed è subito scoppiata la bufera intorno al caso.

Immediata la reazione dei vertici PAI che hanno preso le distanze dal candidato in questione: “Per noi contano gli ideali, non le poltrone. A liste chiuse – si legge in una nota diffusa dal PAI-  ci è stato detto che un candidato della lista Davvero Sostenibilità e Diritti che concorre con noi in Campania, è un imprenditore nel campo delle borse di pelle. Questo va contro tutti gli ideali degli animalisti ed è un tradimento del patto siglato con la lista ecologista, per cui nessun candidato deve lucrare sulla vita degli animali”.

Al termine di una riunione convocata d’urgenza nei giorni scorsi, il Direttivo del Partito animalista, ha richiesto alla lista Davvero Sostenibiltà e Diritti di ritirare la candidatura di Buonanno, in caso contrario:“Oltre a intraprendere forti azioni legali per tutelare l’immagine del movimento animalista, chiuderemo la nostra campagna elettorale in Campania qui. Non accettiamo persone che per la poltrona non guardano in faccia nessuno, e che giocano sui sentimenti di noi animalisti. Gli animali sono da liberare, non da imprigionare e uccidere per farci borsette alla moda”.

Buonanno, attraverso un post Facebook, ha precisato che le sue mansioni nell’azienda di famiglio sono quelle di contabile e che non intende in alcun modo ritirarsi dalla competizione elettorale dichiarando:“Condivido programma e obiettivi e voglio continuare”.

Ieri, dopo accese discussioni sul ritiro di tutti i candidati della lista dalla competizione elettorale, è arrivata la decisione del Direttivo che ha disposto l’immediato commissariamento della lista per la Regione Campania con la nomina di Cristiano Ceriello, presidente PAI, a Commissario e responsabile unico della Regione Campania e della campagna elettorale, dando mandato al presidente stesso di attivare ogni azione di ispezione interna per la ricostruzione dei fatti.

Si è optato di continuare la battaglia animalista in Campania per portare avanti temi e valori che diversamente non troverebbero voce e sostegno: “Il ritiro della lista avrebbe creato più danni a tutto al movimento animalista italiano che benefici”, si legge in una nota del PAI . “Dopo le elezioni – continua la nota – è intenzione del partito di avviare tutte le azioni stragiudiziali e giudiziali di risarcimento dei danni provocati all’immagine del Partito Animalista Italiano nei confronti dei responsabili”.

G.S.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.