Home Mondo Elezioni Usa: Biden in testa, ma Trump non ci sta ed è...

Elezioni Usa: Biden in testa, ma Trump non ci sta ed è pronto alla battaglia legale

2003
SHARE

Mentre Biden è sicuro di vincere e parla già da presidente,Trump minaccia il ricorso alla Corte Suprema.

Dopo una partenza che sembrava un testa a testa tra i due sfidanti, ora Biden è a un passo dal raggiungere la quota di 270 grandi elettori necessaria per mettere piede nello Studio Ovale della Casa Bianca, incassando il record di voti con 72 milioni di preferenze, superando Barack Obama che nel 2008 ne raccolse 69,5.

La rimonta di Biden e’ avvenuta attraverso il voto per posta, scelto da milioni di americani a causa della pandemia. La partita ora si gioca in Arizona e in Nevada, non ancora assegnati, ma dove Biden sembra in vantaggio.

Nel frattempo Trump non ci sta e mette in dubbio la regolarità dei conteggi dichiarando su twitter: “Stanno trovando voti per Biden ovunque – in Pennsylvania, Wisconsin e Michigan. Stanno tentando di rubarci le elezioni”, affermazioni che Twitter ha prontamente dichiarato come contenuti fuorvianti. “Questa è una frode per gli americani e un imbarazzo per il Paese. Andremo alla Corte Suprema.”, ha promesso il presidente, ipotesi che potrebbe essergli favorevole visto cha a giudicare sarebbe l’Alta corte, composta da sei  giudici, di cui tre di nomina conservatrice.

D’altronde, già in campagna elettorale, lo stesso Trump aveva reso dichiarazioni inequivocabili sull’accettazione di un’eventuale vittoria di Biden, facendo intuire che la transizione di potere, non sarebbe avvenuta in maniera pacifica e suggerendo che il voto per corrispondenza avrebbe truccato l’esito delle elezioni.

E ora la battaglia legale è un’opzione più che mai concreta in Wisconsin, dove lo scarto tra i due candidati e’ inferiore a un punto percentuale e lo staff di Trump ha chiesto il riconteggio dei voti. Azioni legali sono state annunciate anche in Michigan e in Pennsylvania. Contestate anche la gestione elettorale in North Carolina e Georgia. Tutti Stati chiave in cui il presidente uscente, si trovava in testa al momento dello spoglio del voto postale.

Nel frattempo centinaia di sostenitori pro-Trump si sono radunati per protestare davanti ai centri elettorali dove avvengono gli scrutini a Phoenix, New York, Dallas e Las vegas. I dimostranti chiedono lo stop del conteggio e di “ricontare fino all’ultimo voto”. In caso di vittoria di Biden, ćè da scommettre che nemmeno loro si daranno per vinti.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.