Home Cronaca Bagnoli, Carfagna: “Stop a conflitti istituzionali, presto convocherò cabina di regia”

Bagnoli, Carfagna: “Stop a conflitti istituzionali, presto convocherò cabina di regia”

490
SHARE
Mara Carfagna,, ministro per il Sud

A otto anni dall’incendio doloso che distrusse parte della struttura di Bagnoli, si e’ tenuta la tavola rotonda in remoto sulla ricostruzione delle Citta’ della scienza ” Ri-costruire per il futuro”

Alla discussione hanno partecipato Mara Carfagna ministro per il Sud, Dario Franceschini ministro della Cultura, Francesco Floro Flores Comm. Straordinario di Governo del SIN Bagnoli-Coroglio, Domenico Arcuri AD Invitalia, Luigi La Rocca soprintendente Archeologia Belle Arti e Paesaggio, Napoli, Maurizio de Giovanni scrittore, Eugenio Bennato cantautore, musicista e accademico Italiano, Riccardo Villari presidente di Citta’ della Scienza L’evento sara’ trasmesso in live streaming sulle pagine ufficiali Facebook e You Tube di Citta’ della Scienza

Il waterfront da ridisegnare, una nuova collocazione per il Museo della Scienza, il concorso di idee da concludere entro il 30 marzo e 70 milioni di euro da spendere, questi gli argomenti sui quali si e’ svolto l’incontro.  Il futuro di Citta’ della Scienza e di Bagnoli passa nuovamente per una cabina di regia, ha annunciato il ministro per il Sud, Mara Carfagna. “Ho intenzione di convocare presto una cabina di regia per Bagnoli e in quella sede potremmo verificare insieme lo stato della bonifica del sito e individuare le misure necessarie per procedere speditamente”, ha detto Mara Carfagna. “Le risorse ci sono – puntualizza il ministro – serve la collaborazione di tutti. Non possiamo piu’ permetterci che conflitti politici e contenziosi rallentino l’opera di bonifica e la ricostruzione. Non possiamo permetterci che Citta’ della Scienza e Bagnoli rappresentino un’occasione persa a causa dell’incapacita’ di fare squadra per il bene del nostro territorio”.

Ma di tavoli, concertazioni e proprio di cabine di regia il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, non gradisce parlare. “Dobbiamo lavorare per far diventare Bagnoli un grande progetto – dice De Luca – uno dei progetti chiave che la Campania possa proporre al governo per il Recovery plan. Mi muoverei in questa direzione per la ricostruzione, legandola a un programma di investimenti europei. Per concretizzazione ci vogliono progetti e contenuti, altrimenti le risorse rimarranno sulla carta”.

Il ministro della Cultura, Dario Franceschini, invita alla collaborazione istituzionale. “Adesso bisogna che tutte le parti coinvolte remino nella stessa direzione per accelerare in fretta il progetto di ripartenza di Città della Scienza. Da questo punto di vista, il Ministero della Cultura è assolutamente disposto a collaborare con tutte le istituzioni locali e nazionali”. Lo ha detto Dario Franceschini, ministro della Cultura, intervenendo con un video messaggio alla tavola rotonda organizzata da Città della Scienza, polo di ricerca e divulgazione scientifica di Bagnoli. “A 8 anni dall’incendio doloso che distrusse il museo della Scienza – ha aggiunto Franceschini – va dato atto a chi ha guidato il museo e, in particolare, a Riccardo Villari che è stata fatta un’operazione di rivitalizzazione, con 200mila visitatori all’anno, iniziative didattiche e formative”.

Sullo stato dell’arte interviene il commissario straordinario per il Sin di Bagnoli, Francesco Floro Flores, sottolineando come sia in corso la bonifica dall’amianto e che per questa proprio in questi giorni si sta realizzando un capannone per fare i lavori sul posto e in totale sicurezza. “Le bonifiche si stanno facendo tutte con una certa accelerazione e velocita’ – spiega – da qui a qualche settimana poi contiamo di chiudere la conferenza dei servizi per la progettazione della bonifica della Fondiaria. Questa fase prevede anche la bonifica di quel pezzetto di area su cui dovrebbe insediarsi la nuova Citta’ della Scienza. L’area retrostante l’attuale posizione”.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.