Home Cronaca Vaccini: L’accordo della Regione Campania per l’acquisto del vaccino Sputnik fa rumore

Vaccini: L’accordo della Regione Campania per l’acquisto del vaccino Sputnik fa rumore

202
SHARE

Draghi: “Verificheremo la parte giuridica dei contratti”

La notizia dell’accordo chiuso dalla Regione Campania attraverso la So.re.sa, la società in house che gestisce i servizi per la sanità, con Humana vaccine rappresentato dalla Rdif Corporate Centre Limited liability Company per la fornitura del vaccino Sputnik, ha fatto rumore. L’accordo e’ tuttavia  subordinato all’autorizzazione di Ema e Aifa che non ancora hanno esaminato il vaccino anti-covid russo.

“Su Sputnik non è stata ancora presentata una formale domanda all’Ema: ma l’Ema sta facendo una review e non si prevede si pronunci prima di tre, quattro mesi – cosí il premier Mario Draghi durante la sua conferenza stampa e poi avverte: “mi riservo di esaminare la parte giuridica di questi ultimi contratti per l’acquisto di Sputnik, ma ricordo che qui c’è in gioco la salute, la vita e la morte degli individui. Dobbiamo sempre cercare il coordinamento europeo, cercare di rafforzarlo. Poi se non si vede una soluzione, è chiaro che dovremo cercare altre strade. Starei attento a fare questi contratti”.

Anche Luca Zaia, governatore del Veneto commenta l’accordo chiuso dalla Regione Campania per la fornitura del vaccino Sputnik : “Non è grappa barricata direi.” E poi si rivolge al governo: “Prendo atto che il Governo italiano, non dicendo nulla, conferma che le Regioni possono comprare i vaccini. E allora la storiella che ci hanno raccontato che si puo’ rifornire solo l’Europa, che poi distribuisce agli Stati membri che poi distribuiscono alle Regioni è una farsa. Io non ho nulla contro la Campania, ma se non c’è  nulla da dire allora hanno rotto le palle a me per niente… Sto ancora aspettando che mi dicano se hanno verificato se i vaccini che ci avevano proposto c’erano o meno”.

Il Governatore, Vincenzo De Luca, in diretta Facebook su Sputnik dice: “Abbiamo chiuso quest’ accordo nel pieno rispetto della normativa vigente . Questo vaccino ci serve e lo abbiamo prenotato, contro ogni tipo di ricatto delle case farmaceutiche” e poi invita l’Aifa, l’Ema e lo stesso Governo a accelerare le procedure “perché in questo momento ci troviamo in tempi di guerra.

De Luca su numeri delle vaccinazioni annuncia che ogni giorno alle 12, sara’ possibile consultare “il sito della Regione con tutti i numeri delle persone vaccinate”. Torna poi sulle categorie alle quali dare priorità per la vaccinazione “tutto il personale sanitario, le forze dell’ordine, il personale scolastico e se sarà possibile anche gli studenti delle scuole superiori”, con l’intento di riaprire le scuole al più presto. La novità riguarda la campagna di vaccinazione per il rilanciare il comparto turistico,  alla quale il governatore sta pensando per tutti gli abitanti di Ischia, Procida, la Costiera amalfitana e sorrentina e le mete turistiche più gettonate della regione, per rilanciare il turismo e far risollevare i tanti operatori messi in ginocchio da questa pandemia.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.