Home Cronaca Rione Traiano, festa abusiva organizzata dopo le 23. Denunciata Rita De Crescenzo,...

Rione Traiano, festa abusiva organizzata dopo le 23. Denunciata Rita De Crescenzo, la Tik toker partenopea

877
SHARE

Borrelli (Europa Verde): “E’ una vergogna che questi personaggi continuino a spadroneggiare in città, rimanendo impuniti. Inviato il video alle forze dell’ordine”.

“Ci e’ stato segnalato l’ennesimo inaccettabile siparietto di Rita De Crescenzo che infischiandosene delle regole e dell’ordine pubblico si e’ esibita, questa volta a Rione Traiano, con musica e canzoni neomelodiche sparate a tutto volume creando assembramenti e forti disagi nella zona oltre a violare tutte le norme di prevenzione in tema di normativa anti Covid. Ovviamente senza alcuna autorizzazione. La De Crescenzo è già nota alle Autorità perché si è resa spesso protagonista di episodi del genere e per i suoi precedenti per spaccio e associazione con un clan camorristico. L’ultimo episodio è avvenuto a Largo Sermoneta e alla Riviera di Chiaia, dove solo qualche giorno fa, ha bloccato il traffico per un’analoga iniziativa priva di qualsiasi autorizzazione”.

 

“E’ ora di mettere fine a questa vergogna. Abbiamo segnalato anche questo video alle Forze dell’ordine per verificare i fatti che oltre a creare forti disordini, testimoniano l’arroganza di questi soggetti. E’ inaccettabile che ancora una volta dobbiamo essere testimoni di come certi soggetti continuino a spadroneggiare in città, sbeffeggiando le autorità, rimanendo impuniti. Invitiamo tutti i cittadini a informarci su nefandezze del genere perché questa città possa tornare nelle mani dei cittadini che stanno dalla parte giusta”, ha dichiarato il Consigliere regionale di Europa Verde, Francesco Emilio Borrelli.
“La tik toker – aggiunge Borrelli – è tornata anche a insultarmi e minacciarmi con nuovi video. Ma noi non arretriamo di un centimetro nella nostra battaglia per la legalità e contro le prepotenze e l’arroganza di chi, senza alcun titolo, si sente padrone della città. De Crescenzo si faccia capace che esiste una Napoli molto diversa da quella che rappresenta lei. Ed è quella Napoli che alla fine prevarrà”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.