Home Cronaca In Campania vaccinazioni di massa per arrivare all’immunizzazione entro l’autunno

In Campania vaccinazioni di massa per arrivare all’immunizzazione entro l’autunno

259
SHARE
Ph. Fabio Sasso/F.P.A

Strutture mobili anche fuori le scuole per vaccinazione di massa a partire dai giovani compresi tra i 12 e i 19 anni

Questi gli obiettivi stabiliti nella riunione di stamane a Palazzo Santa Lucia, convocata dal governatore Vincenzo De Luca e alla quale hanno partecipato tutti i direttori generali della sanità campana e l’Unità di crisi regionale per l’emergenza Covid, per fare il punto sulla campagna vaccinale in corso, in vista del rientro dalle vacanze e dell’apertura del nuovo anno scolastico.

Dalla riunione e’ emerso che occorre un’ulteriore accelerata per arrivare, entro fino ottobre, a vaccinare altri 2 milioni di campani. Finora, sono circa 3.250.000 i cittadini vaccinati con doppia dose. Nei prossimi giorni tutti i centri vaccinali della Campania saranno aperti, con la massima estensione territoriale. Saranno utilizzate anche strutture mobili, che a rotazione saranno a disposizione per vaccinazioni senza prenotazione anche nei pressi degli istituti scolastici. Anche la campagna di comunicazione sarà mirata a incentivare le vaccinazioni.

Entro la fine di ottobre la Regione, attraverso questa spinta sulla campagna vaccinale, punta all’immunizzazione di massa dei cittadini campani. Per arrivare a tutti i cittadini sara’ fondamentale il coinvolgimento dei medici di medicina generale e dei farmacisti. Particolare attenzione sarà data alla popolazione della fascia 12-19 anni, che già sta rispondendo positivamente in questi giorni, e la cui adesione sarà decisiva per poter aprire le scuole in presenza, in piena sicurezza per tutti, considerando anche che il personale scolastico, docenti e non, è stato già completamente immunizzato in Campania.

“La situazione – spiega De Luca – è pienamente sotto controllo, anche per quello che riguarda il livello di occupazione delle terapie intensive e dell’area medica. Un contributo decisivo è stato aver anticipato di mesi la campagna vaccinale nelle zone turistiche, a cominciare dalle isole, così come l’obbligo della mascherina che riconfermiamo. Occorre ora compiere – sostiene il governatore – un ulteriore decisivo sforzo, coinvolgendo il più possibile la popolazione che ancora non si è vaccinata, a cominciare dai giovani in vista dell’apertura del nuovo anno scolastico”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.