Home Cronaca A Napoli accolti 87 profughi afghani tra cui bambini e neonati

A Napoli accolti 87 profughi afghani tra cui bambini e neonati

314
SHARE

I cittadini afghani provenienti da Kabul, trascorreranno il periodo di quarantena al Covid center di Ponticelli

Stamane all’alba, 87 profughi afghani tra cui bambini e neonati, sono arrivati al Covid Residence dell’ospedale del Mare di Napoli dove sono stati accolti da personale sanitario e della Protezione civile. Ai bambini, stanchi e impauriti, sono state anche regalate delle caramelle.

I cittadini afghani sono giunti molto provati dal lungo viaggio che prima li ha portati dall’Afghanistan all’Italia, con arrivo a Fiumicino, e poi in Campania. Ora sono nel nosocomio di Ponticelli dove dovranno effettuare il periodo di quarantena e solo successivamente saranno smistati in Centri di accoglienza della rete Sai presenti sul territorio regionale. Dopo l’assegnazione delle camere e la colazione, in mattinata hanno preso il via i colloqui conoscitivi. Per gli afgani da oggi ospiti della struttura sanitaria partenopea all’orizzonte ci sono percorsi appropriati di inserimento sociale sul territorio della regione.

“Alle 5.00 di stamattina la Regione Campania – si legge sul profilo Facebook del governatore Vincenzo De Luca – ha accolto un primo gruppo di 20 famiglie afghane provenienti da Kabul, soprattutto donne e bambini (29 bambini di cui due neonati e 27 donne). Gli 87 cittadini in fuga dall’Afghanistan hanno trovato ospitalità presso il Covid Residence dell’Ospedale del mare di Ponticelli, rimodulato dall’Asl Napoli 1 Centro proprio per garantire loro il necessario confort e la massima assistenza nel corso del periodo di quarantena. A tutti loro, infatti, la Regione Campania ha fornito un kit di prima necessità, e nella giornata odierna provvederà anche a fornire alcuni giocattoli per i più piccoli che si sono trovati catapulti in una realtà del tutto nuova dopo un viaggio estenuante e tutti i beni di prima necessità compresi indumenti intimi e vestiario”.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.