Home Cultura Il poetico Natale napoletano

Il poetico Natale napoletano

291
SHARE

Benvenuti al nuovo appuntamento di Napoli: Storia, aneddoti e curiosità.

“Te piace ‘o presepe?”: questo interrogativo, divenuto famoso grazie alla commedia di Eduardo De Filippo, contiene in poche parole l’essenza di un’antica tradizione natalizia a Napoli.

Il Natale napoletano è uno dei più tradizionali e antichi d’Italia per folclore e senso artistico.
All’attrattiva di un consumismo sfrenato risponde una fiabesca atmosfera natalizia fatta di presepi, luminarie, passioni artigiane.
Il tutto racchiuso nel sapore antico della famiglia.
Proprio alla famiglia è dedicata questa antichissima poesia napoletana anonima, con la quale faccio gli auguri di un buon Natale a tutti voi:

“Cumm’ e’ bell’ Natale
a sera d’a virgilia è tutta n’allegria p’a nascit ‘e Gesù.
A tavola apparicchiata, l’alber ‘alluminat.
‘O presepio sta stutato pecché a mezzanott, s’add appiccià.
Mammà ind ‘a cucina prepar cose bone e frie ‘o capiton ca nun ce pò mancà!
A ‘cas è chin ‘e fummo!
Allucca già papà << Arap stu balcone ca nun se pò respirà! >> .
‘O nonn friddigliuso annanz ‘a nu vraser ch’ e ‘mmane dint ‘e man se piglia tutto ‘o calore.
Natale è pruvverenza, ce pens ‘o bambiniello, ‘o ricc e ‘o puveriell a tutti fa campà!”.

Saluti cordiali,

Pino Spera, Responsabile della Sezione Storia della Biblioteca I Care, Pomigliano d’Arco (NA). 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.