Home Cronaca Presidente Ordine medici Napoli: “Urge obbligo vaccinale”

Presidente Ordine medici Napoli: “Urge obbligo vaccinale”

206
SHARE

“Non e’ più procrastinabile. Altrimenti ci troveremo in situazione drammatica”

“Non c’e’ più tempo, spero che il Governo valuti e introduca senza ulteriori indugi l’obbligo vaccinale per tutti i cittadini. La variante Omicron non lascia spazio a possibili interpretazioni, abbiamo bisogno di livelli di copertura ancor più’ alti di quelli attuali se vogliamo evitare di dover ricominciare a convertire strutture ospedaliere per garantire assistenza ai pazienti colpiti dal Covid”. Cosi’ Bruno Zuccarelli, presidente dell’Ordine dei Medici di Napoli.

Un cambio di rotta che “per quanto impopolare – dice Zuccarelli – non e’ più’ procrastinabile. Benché’ al momento il numero casi gravi non sia paragonabile con quanto visto nel corso della prima ondata, continuando in questo modo ci troveremo presto in una condizione drammatica”.

Ieri il bollettino dell’Unita’ di crisi della Regione Campania, riportava 7.181 casi positivi su 104.533 test esaminati. Cala il tasso d’incidenza: dal 7,58%di martedì,  al 6,86% di ieri. Negli ospedali resta stabile la situazione nelle terapie intensive con 35 ricoveri, 534 i posti letto occupati in degenza e 18 decessi.Il report della situazione vaccinale in regione riporta 4.430.609 vaccinazioni con prima dose, 3.926.055 con seconda dose e 1.581.300 con terza dose.

“Solo con l’obbligo vaccinale – prosegue Zuccarelli – sarà possibile limitare i danni che inevitabilmente saranno prodotti da questa variante. Così come e’ necessario tornare a prestare attenzione alla sanificazione degli ambienti e all’igiene delle mani, norme che vengono troppo spesso disattese”.

“Nel corso della prima ondata eravamo riusciti a comprendere l’importanza di una corretta igiene delle mani e degli ambienti, ora pare invece che un’eccessiva confidenza con il virus ci abbia riportato ad esporci a grandi rischi”.

Zuccarelli chiede anche un maggior intervento nella sanificazione dei locali pubblici e dei mezzi di trasporto, che restano luoghi di grande rischio soprattutto se, come spesso sta avvenendo in queste festività, si determinano degli assembramenti. “In questi giorni – conclude il presidente dell’Ordine dei Medici di Napoli – ci giochiamo le nostre chance di riuscire a contenere l’ondata di Omicron. Solo con l’obbligo vaccinale avremo una copertura sufficiente ad evitare che l’emergenza si trasformi nuovamente in catastrofe”.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.