Home News RecoverMe annuncia la partnership con Kindred: come funziona l’app anti-dipendenza da gioco

RecoverMe annuncia la partnership con Kindred: come funziona l’app anti-dipendenza da gioco

126
SHARE

 La notizia è arrivata direttamente da Henrik Tjarnstrom, numero uno di Kindred, che ha annunciato una nuova partnership con l’app RecoverMe, pensata ad hoc per tutte quelle persone che “vivono disagi legati al gioco d’azzardo, ma anche solo il sospetto” – come si legge su Gamingreport.it. Così Kindred, che dalla sua ha nove marchi legati al gambling, potrà offrire gratuitamente ai propri clienti, negli States e in UK, l’utilizzo dell’applicativo.

In Italia c’è invece Gioco Sicuro, app a firma ADM: “L’app, voluta dall’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, è disponibile dallo scorso mese di novembre ed ha lo scopo di promuovere il gioco sicuro e responsabile, per contribuire anche alla crescita virtuosa del settore gioco” – sottolineano da GamingReport.it.  Un protocollo abbracciato sempre più anche al di fuori dei confini italiani.

Ma perché RecoverMe proprio negli USA e nel Regno Unito? Lo spiegano i dati: solo in Gran Bretagna 2,5 milioni di utenti presentano un profilo di rischio. I servizi del territorio, al momento, riescono a gestire solo il 3% dei casi. Occorreva dunque un intervento rapido e veloce. L’app dunque va in sostegno per tutti quelli che, per un motivo o per un altro, non riescono a rientrare nel raggio d’azione dei servizi britannici.

C’è un’altra fetta di utenti però che è potenzialmente quella più a rischio: tutti quelli che cioè non denunciano la loro condizione. L’app in questo senso offre l’opportunità di seguire una strada. L’auspicio per il futuro è l’aumento di altre collaborazioni che seguano a quella avviata con Kindred. Ma cosa contiene l’app? Facile a dirsi: tutte tecniche di psicoterapia in supporto degli utenti, un mix di terapie cognitivo-comportamentali e tecniche di mindfulness.

La terapia cognitivo-comportamentale è la migliore, stando agli esperti, nella gestione della dipendenza da gioco, poiché offre tecniche attendibili per il controllo dei propri comportamenti. Il mindfulness invece aiuta nel processo di guarigione. Tra i benefici di RecoverMe non vanno dimenticati alcuni peculiari: la riduzione della frequenza di gioco, il calo della gravità di gioco, la riduzione della perdita di denaro ed un generale miglioramento delle condizioni di vita.

Resta doverosa una precisazione, tuttavia, stando sempre al portale GamingReport.it: “L’app, per quanto efficace e sempre consultabile, non esclude l’intervento dei professionisti, altrettanto fondamentale. Sull’app è possibile fare un test di verifica del proprio stato, ma lo strumento, al di là degli indubbi benefici, è un sussidio al lavoro degli specialisti. Senza questi, infatti, non si può arginare il problema dipendenza fino in fondo”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.