Home Cultura Napoli, dal declino alla speranza

Napoli, dal declino alla speranza

168
SHARE

Benvenuti all’appuntamento con la rubrica “𝑵𝒂𝒑𝒐𝒍𝒊 𝒂𝒏𝒕𝒊𝒄𝒂: 𝒔𝒕𝒐𝒓𝒊𝒂, 𝒂𝒏𝒆𝒅𝒅𝒐𝒕𝒊 𝒆 𝒄𝒖𝒓𝒊𝒐𝒔𝒊𝒕𝒂'”.

 

Con l’Unità d’Italia cominciò per Napoli e per il Mezzogiorno una fase di innegabile decadenza. Taluni ne attribuiscono le responsabilità alle condizioni di presunta arretratezza che caratterizzarono Napoli e tutto il Sud.

Qualche autore ha detto perfino che in Italia vi sono razze superiori e razze inferiori. Hanno detto, inoltre, che esiste una scienza – anzi, una mezza scienza – che prevede senza difficoltà l’avvenire dei popoli e che sa dire chi sia capace di progredire e chi non.

Dopo il 1860 molte industrie napoletane furono smantellate e trasferite al Nord. Francesco Saverio Nitti, Ministro del Tesoro del Regno d’Italia, ebbe a dire: “Dal 1860 ad oggi vi è stato un drenaggio continuo di capitali dal Sud al Nord”. 

Tutte le attività produttive subirono una secca frenata a causa dell’introduzione dei dazi e delle barriere doganali interne. Inoltre l’agricoltura meridionale, che si fondava su un ottimo equilibrio tra proprietà terriera e lavoro contadino, fu stravolto dallo sviluppo del latifondo.

Cospicui risparmi del Sud furono utilizzati per finanziare opere e imprese che con Napoli non avevano alcuna attinenza. L’emigrazione divenne l’unica alternativa. I penosi “bastimenti” trasportavano milioni di emigranti napoletani verso terre di speranza.

Ciononostante lo spirito, l’arguzia e il genio napoletano sono ancora ben vivi. Sono valori inesauribili di umanità e cultura.

È falsa la descrizione di una Napoli arrendevole. A Napoli la speranza è sempre di casa, dal mitico sbarco dei Greci ad oggi. E sono ormai 2500 anni: Napoli ha sempre trovato la via della risurrezione.

 

Saluti cordiali!

Pino Spera, Responsabile della Sezione Storia della Biblioteca I Care, Pomigliano d’Arco. 

 

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.