Home Cronaca Riccardo Muti ospite della XII edizione del Festival “Segreti d’Autore”

Riccardo Muti ospite della XII edizione del Festival “Segreti d’Autore”

131
SHARE

Oggi alle 20:30 a Palazzo Coppola di Valle/Sessa Cilento (Salerno), il Maestro Muti ripercorrerà ricordi ed emozioni della sua luminosa carriera

La musica dell’universo-Ruggero Cappuccio dialoga con Riccardo Muti”. È questo il titolo dell’anteprima della dodicesima edizione del Festival “Segreti d’Autore”, in programma oggi, 25 luglio, alle 20:30 nel Palazzo Coppola di Valle/Sessa Cilento (Salerno), con gli interventi istituzionali del presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, del presidente della provincia di Salerno, Michele Strianese, e del sindaco di Sessa Cilento, Gerardo Botti.

Un appuntamento da non perdere, sul filo dei ricordi e delle emozioni, per ripercorrere la carriera del più famoso direttore d’orchestra e conoscere nel dettaglio il suo impegno a favore delle giovani generazioni di musicisti. Un’attività che trova la sua massima espressione nell’Orchestra Giovanile Luigi Cherubini, che è composta da strumentisti under 30 provenienti da ogni parte del mondo. Intervallato dalle letture dell’attore Claudio Di Palma, l’evento cilentano sarà anche l’occasione per affrontare il tema, quanto mai attuale, della musica come strumento di pacificazione tra i popoli e di crescita culturale e spirituale.

Al Maestro Muti verrà consegnato nel corso della serata il premio “Segreti d’Autore 2022”, un’opera bronzea dell’artista Mimmo Paladino.

L’ingresso è gratuito e su prenotazione del posto, come per tutti gli eventi di “Segreti d’Autore”, festival ideato da Ruggero Cappuccio e diretto da Nadia Baldi, riconosciuto dal ministero della Cultura e finanziato dalla Regione Campania, con Sessa Cilento comune capofila della manifestazione e la collaborazione della Provincia di Salerno.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.