Home Cronaca Napoli: arriva l’Esercito contro la movida selvaggia

Napoli: arriva l’Esercito contro la movida selvaggia

93
SHARE

Presidio del territorio, incremento dei sistemi di videsorveglianza e operazioni “Alto impatto”, queste le misure decise dal prefetto Palomba per arginare il fenomeno

Contro la deriva della movida selvaggia che da mesi insiste in città e che vede sempre più spesso protagonisti minorenni, scende in campo anche l’Esercito con operazioni ‘Alto Imatto’ e un incremento della videosorveglianza nelle zone critiche.

Un’escalation di violenza che dilaga dalle vie del centro alla periferia cittadina, alla quale e’ necessario dare risposte rapide e decise con il presidio del territorio da parte dei militari dell’Esercito e maggiori controlli. Queste le misure stabilite dal comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica, presieduto dal prefetto, Claudio Palomba.

Altro strumento che potrà contribuire notevolmente ad arginare il fenomeno, sarà la predisposizione di sistemi di videosorveglianza nelle zone critiche dove si concerta la vita notturna della città. Il 1 agosto e’ stata programmata una riunione per accelerare l’implementazione di progetti di videosorveglianza, alla quale parteciperanno il direttore centrale dei servizi tecnico logistici e della gestione patrimoniale del Ministero dell’Interno, il sindaco di Napoli, il soprintendente ai beni architettonici e del paesaggio e le forze dell’ordine.

Prevista anche una rimodulazione del contingente “Strade Sicure” al fine di assicurare una vigilanza ad obiettivi di volta in volta prescelti e nelle zone maggiormente interessate dal fenomeno della movida e delle stese.

Infine, nell’ambito delle attività di contrasto alla somministrazione della vendita di bevande alcoliche ai minori, il Comune di Napoli sta procedendo ad inviare comunicazione di avvio del procedimento finalizzato alla sospensione o revoca delle licenze commerciali agli esercenti che hanno violato il divieto. Al Comitato oltre al sindaco di Napoli, Gaetano Manfredi, e all’assessore alla Sicurezza, Antonio De Jesu, hanno preso parte i rappresentanti di tutte le forze dell’ordine.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.