Home Cronaca Borrelli, dopo aggressione subita, piena solidarietà da prefetto e vescovo di Napoli

Borrelli, dopo aggressione subita, piena solidarietà da prefetto e vescovo di Napoli

118

Borrelli: “Io non mi piegherò perché i cittadini per bene di Napoli, e di Pizzofalcone soprattutto, sono dalla mia parte, sostengono le mie battaglie e non mi lasceranno solo”

Tante le testimonianze di solidarietà ricevute dal Consigliere Regionale della Campania, Francesco Emilio Borrelli, che lo scorso venerdì e’ stato investito sotto casa da una persona a bordo di una moto che indossava un casco integrale. Il forte impatto ha fatto cadere il Consigliere che è rimasto incastrato tra il suo scooter e un’impalcatura, ma l’ intervento di un tassista sopraggiunto casualmente in quel momento, ha messo in fuga l’aggressore.

“Voglio ringraziare tutte le persone che in queste ore mi stanno inondando di messaggi di affetto e solidarietà dopo l’aggressione. La mia denuncia contro i clan, che hanno occupato abusivamente degli appartamenti in uno stabile di Pizzofalcone, deve aver intaccato interessi importanti ma io non mi piegherò perché i cittadini per bene di Napoli, e di Pizzofalcone soprattutto, sono dalla mia parte, sostengono le mie battaglie e non mi lasceranno solo”. Lo sottolinea, in una nota, il consigliere regionale di Europa Verde, Francesco Emilio Borrelli.

“Voglio ringraziare personalmente il Prefetto di Napoli, Claudio Palomba, che mi ha chiamato stamattina per esprimermi piena solidarietà e che incontrerò nei prossimi giorni. Così come ha fatto Don Mimmo Battaglia, vescovo di Napoli, che ringrazio allo stesso modo; mi ha confermato la volontà della chiesa di non arretrare di un solo millimetro davanti alla criminalità organizzata – aggiunge – Non ne avevo dubbi. Una telefonata importante per me e che fa capire la grande statura del nostro vescovo. Tutte queste attestazioni di vicinanza mi confortano perché danno più forza alle battaglie che porto avanti ogni giorno e sono pienamente consapevole che solo con il supporto della parte migliore della città è possibile costruire un futuro migliore. Andiamo avanti”.

 

Lascia una risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.