Home Cronaca Napoli: apre “AccoRe AccoRe”, il nuovo sportello antiviolenza della Cgil dedicato alle...

Napoli: apre “AccoRe AccoRe”, il nuovo sportello antiviolenza della Cgil dedicato alle donne

150

Avvocate civiliste, psicologhe e lo staff del centro antiviolenza a supporto delle donne in difficoltà

In piazza Garibaldi 101 all’interno della sede Filcams Cgil Napoli e Campania, ogni giovedì dalle 15:30 alle 17:30, “AccoRe AccoRe” lo sportello Donna, inaugurato oggi, sarà a disposizione delle donne vittime di violenza per assistenza e supporto. L’iniziativa e’ frutto di un protocollo tra la Cgil Napoli e Campania e l’associazione Dream Team-Donne In Rete di Scampia, presieduta da Patrizia Palumbo.

Accoglienza e relazioni: queste le due parole chiave racchiuse nel nome scelto per questa iniziativa che si propone di fornire – spiega una nota del sindacato – grazie al sistema servizi della Cgil e le professionalità di avvocate civiliste, psicologhe e lo staff del centro anti violenza di Dream Team, un supporto alle tante donne che quotidianamente subiscono violenza a casa come sul luogo di lavoro”.

“Un progetto – sottolinea Lara Ghiglione, responsabile Politiche di Genere della Cgil nazionale – mette insieme alcune priorità: l’importanza di fare rete con le tante associazioni e valorizzare il lavoro come strumento per prevenire e contrastare la violenza di genere perché permette di autodeterminarsi ed essere libere e monitorare il contesto lavorativo che troppo spesso è luogo di molestie e di violenze psicologiche.”

“Sul contrasto alla violenza di genere, c’è molto da fare – ha ricordato il segretario generale Cgil Napoli e Campania, Nicola Ricci – e la Cgil, con lo sportello Donna, intende offrire supporto e ascolto alle donne, attraverso iniziative come quella di oggi. La Campania è stata una delle prime regioni nel 1970 a creare un osservatorio sulla condizione femminile. C’è anche una legge sulla parità salariale che abbiamo contribuito a scrivere con Cisl e Uil. Violenze di genere, diseguaglianze economiche e sociali verso i quali bisogna offrire ascolto e supporto. Noi lo facciamo con questo sportello, offrendo consulenze con il nostro sistema dei servizi e con la collaborazione della Filcams e dell’associazione Dream Team-Donne in Rete”. Ricci ha poi sottolineato che “le istituzioni possono e devono fare di più, soprattutto nei confronti delle donne che vivono nei quartieri più disagiati”.

“Grazie a questo accordo con la Cgil – ha spiegato Patrizia Palumbo, presidente dell’associazione Dream Team-Donne in Rete – ci rivolgiamo alle donne che svolgono lavori usuranti alle quali forniremo assistenza sui servizi offerti dal Comune di Napoli. In questo progetto è coinvolto tutto lo staff della nostra associazione: avvocate civiliste, psicologhe, staff del centro antiviolenza. Ogni volta che sarà accolta una donna in difficoltà scatteranno una serie di servizi di supporto“.

Lascia una risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.